Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


CHIONS - Antonio Luchin il nuovo massaggiatore

Alla chiamata del diesse Vido ha risposto subito presente accettando molto volentieri a far parte dei gialloblù. “Mi aspetta un lavoro duro, iniziare così presto rispetto alla partenza del campionato può essere la soluzione giusta per arrivare pronti. Lavoreremo in simbiosi con il preparatore atletico”

Dopo due stagioni al Fontanafredda, il massaggiatore Antonio Luchin sale di categoria per “tenere in forma” la squadra del Chions in serie D. Ecco come è stata la sua scelta e le sue prime impressioni:

“Sono stati due anni bellissimi con il Fontanafredda da cui ho ricavato preziosi insegnamenti. Conclusa l’ultima stagione, il direttore sportivo del Chions Simone Vido mi ha cercato per far parte del loro gruppo e ho accettato molto volentieri e sono entusiasta di far parte della famiglia gialloblù. Mi aspetta un lavoro duro, dopo tanto tempo in cui i ragazzi sono stati fermi, o si sono allenati per conto proprio, ci saranno parecchie difficoltà a rimetterli in ordine di marcia. Il ritmo partita lo si acquisisce soltanto in campo e la ripartenza va fatta gradualmente per evitare traumi. Dovremo fare un lavoro in simbiosi con il preparatore atletico. Quanto tempo occorre per andare in forma? Iniziando così in anticipo rispetto al 20 settembre, data in cui dovrebbe iniziare la Coppa Italia, credo i tempi possano essere quelli giusti per avere una muscolatura a carico di lavoro adeguato”.    

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 17/07/2020
 

Altri articoli dalla provincia...











PORDENONE - La carta Tedino

Allarme rosso al Pordenone, che sta vivendo un inizio di stagione da incubo. E deve trovare l'uomo giusto in grado di ricostruire gioco, fiducia e solidità. Ecco cos&igra...leggi
18/10/2021








Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07889 secondi