Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


MACCAN - I gialloneri fanno compere a Mestre: ecco Camilla e Azzalin

Il pivot ed il portiere veneti si trasferiscono in Friuli con la formula del prestito, con l'intento di accumulare minuti nelle gambe e di sbocciare definitivamente

Primi veri colpi in ingresso del Maccan Prata. A puntellare l’attacco dopo le tante partenze, ecco il pivot Giacomo Camilla, mentre tra i pali ci sarà Gabriele Azzalin. Entrambi arrivano con la formula del prestito.
Nato nel 1998 e residente a Favaro Veneto (Ve), Camilla è cresciuto nel Bissuola calcio a 5 fino ai 16 anni, per poi passare nelle categorie superiori nel Città di Mestre, dove in questi ultimi anni ha avuto modo di conoscere e calcare i parquet della serie B. Nell’ultima stagione, per lui, la ciliegina sulla torta della promozione in A2, pressoché assodata ancora prima dello stop forzato imposto dal lockdown. «Quando ho ricevuto la chiamata del Maccan Prata − rivela il neo-acquisto giallonero − sono stato contento, perché mi è subito parso un ottimo posto in cui andare e avere minutaggio. Quest’anno forse ho giocato un po’ meno di quanto avrei voluto, per cui per me il Maccan rappresenta la piazza giusta per poter ripartire e guadagnare esperienza, specie dopo tutti questi mesi fermo».
Azzalin, invece è un classe ’97, originario di Marghera e cresciuto assieme allo stesso Camilla nelle giovanili del Bissuola C5, facendosi poi notare dal Città di Mestre. Qui, poi, due anni e mezzo, con le successive parentesi in prestito al Gifema Diavoli in C1 e al Came Dosson, nientemeno che in serie A: un’esperienza, quest’ultima, culminata nell’esordio in massima serie lo scorso dicembre. In bacheca, per lui, anche un Torneo delle Regioni, conquistato con il Veneto nel 2016.
«Il progetto Maccan mi incuriosiva già da un po’ − rivela Azzalin −, considerati anche i nomi importanti in rosa nelle ultime stagioni, mentre la società la conoscevo già per esserci scontrati in serie B. Dopo il Came volevo rimanere nelle serie nazionali e quando ho ricevuto la chiamata mi sono subito convinto». Poi sul compagno Camilla. «Ci conosciamo da quando eravamo piccoli − continua il portiere − e praticamente abbiamo deciso di venire al Maccan assieme: è stato tutto molto semplice, in realtà».
L’obiettivo, ora, è quello di fare un campionato importante. «Dare il massimo, come sempre − conclude Azzalin −: so di aver acquisito un po’ di esperienza, in questi anni, e spero di portarla al Maccan. Sono ancora giovane, ma non ho paura di dimostrare quello che valgo. Poi mi si prospetta un anno da titolare e questo mi motiva ancora di più a dare il mio contributo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 24/07/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,12334 secondi