Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PALMANOVA C5 - Aquilino: vogliamo essere la sorpresa del campionato

L'estremo difensore calabrese è pronto alla nuova avventura, a milletrecento chilometri da casa. Un matrimonio nato per puro caso: "Mi sono trasferito qui per lavoro ed ho conosciuto il mister, che era alla ricerca di un portiere"

Una storia insolita, che il destino ha disegnato in maniera perfetta. Il trasferimento dalla Calabria al Friuli poteva chiudere una brillante carriera, ma la passione per il calcio è come una calamita. Ecco dunque che Cristian Aquilino e Giuseppe Criscuolo si sono incontrati, il primo alla ricerca di una nuova esperienza, l'altro a caccia di un portiere per il suo Palmanova. Il matrimonio è stato inevitabile ed ora Cristian cercherà di riconfermarsi da protagonista in Serie B, nonostante un torneo molto diverso rispetto a quello meridionale: "Mi sono spostato per motivi lavorativi, avendo iniziato a lavorare in ferrovia. Sono un appassionato di futsal e tramite amicizie ho conosciuto il mister del Palmanova. Gli ho raccontato la mia carriera in cui ho vinto il campionato di C1 ed ho fatto sette anni di Serie B. Loro erano alla ricerca di un poriere ed il destino ha voluto che questo accordo si trovasse".

SERIE B - "In Calabria sono arrivato ai playoff per salire in Serie A, quando giocavo nella Polisportiva Futura. A differenza del campionato regionale il livello è più alto ed il torneo è più combattuto, sono i dettagli che fanno la differenza. Per un portiere le insidie maggiori arrivano dalle palle inattive ma è importantissimo anche saper coordinare la difesa. E' un campionato che conosco poco, ho parlato con Otero del Vicinalis che è anche un mio ex compagno e mi ha spiegato come sia un campionato completamente diverso rispetto a quello che abbiamo disputato al sud. In quel campionato magari si spende qualcosa in più per allestire la squadra e c'è un approccio più professionale, con cinque allenamenti a settimana. In quel campionato ci sono squadre già pronte alla Serie A. Ho notato come nelle regioni del meridione stia crescendo sempre di più il Futsal ai danni del calcio a 11".

SQUADRA - "Non ho ancora conosciuto i miei compagni. Ho avuto un colloquio con il presidente, con il preparatore dei portieri e con il mister".

RIPRESA - "Ho ricominciato ad allenarmi da poco perchè tra Covid e lavoro ho avuto un lungo periodo di inattività. Voglio farmi trovare pronto in vista del campionato".

OBIETTIVI - "Spero di poterci togliere tante soddisfazioni e di diventare la nuova sorpresa del campionato".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/zisr5w6.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 24/07/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07233 secondi