Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


AZZURRA - Ecco Julian Campanella: anno zero per me, voglio vincere

Il trequartista, in grado di svolgere anche il ruolo di falso nueve, è contento del suo trasferimento: "La squadra è stata allestita per fare un grande campionato ma non ci poniamo obiettivi"

Tanti anni di Itala San Marco, poi lo svincolo e la nuova avventura a Premariacco. Julian Campanella parla della sua carriera, con qualche delusione di troppo negli anni duri dell'ISM che però l'hanno fatto crescere. Ora è affamato di vittorie e di tornare ad alti livelli.

IL PAPA' SAMUELE - "Di mio padre calciatore ricordo poche cose, ma tante belle giocate, da calciatore tecnico".

CARRIERA - "Ho fatto i primi passi a Manzano, poi ISM, quindi Udinese fino ai Giovanissimi Nazionali, concludendo al Donatello. Dal 2011 sono in prima squadra dove ho giocato sempre all'Itala San Marco".

SALTO DI QUALITA' - "Il talento l'ho sempre avuto, evito di parlare di argomenti scomodi e dico che in realtà non so come mai non sia riuscito a farlo. L'ambiente dei procuratori è particolare, è andata così e non mi lamento. E' mancato un pizzico di fortuna".

ISM - "Ho avuto la fortuna di fare la Serie D con mister Zoratti che ringrazierò per sempre, è un grandissimo allenatore. Nel corso di tutta la mia carriera ho solo avuto grandissimi allenatori, ricordo Rossi, Franti e Lugnan che hanno sempre fatto campionati importanti anche da giocatori. C'è stato qualche momento negativo ma quest'anno ho visto che la società si è ripresa, effettuando qualche innesto in dirigenza. Auguro a loro ogni bene: sicuramente si impara tanto anche dalle retrocessioni e spero che mi abbia fatto capire tante cose anche a livello personale, permettendomi di migliorare. Quest'anno si cambia vita dopo dieci anni di Itala San Marco, mi sono avvicinato a casa ed al lavoro e spero che a Premariacco proceda tutto per il meglio".

SVINCOLO - "Non sono a favore o quanto meno bisognerebbe abbassare l'età. Rimanere obbligatoriamente fino a venticinque anni in una società non è corretto. Inconsciamente vengono a mancare alcuni stimoli. Io a Gradisca mi sono trovato benissimo e sono sempre stato trattato benissimo, ringrazio la società e posso dire che non sarà un addio ma un arrivederci".

AZZURRA - "La squadra è stata allestita per fare un grande campionato ma non ci poniamo obiettivi. Cerchiamo di vincere ogni partita, vivendo alla giornata. Il mister è ottimo ed arriva da due campionati vinti quindi possiamo far bene, ma restiamo con i piedi per terra. Sono in un momento della mia carriera in cui voglio iniziare a vincere, per me è un anno zero e voglio tornare ai livelli di qualche anno fa".

MISTER BOVIO - "Non lo conosco e non ho mai avuto la fortuna di giocarci contro".

ORGANICO - "Sono arrivati Nardella, i due Pisu, Bucovaz, Meroi, Lodola e qualche giovane interessante, che aggiunta all'ossatura degli altri anni compone una squadra di grande livello".

FORUM JULII - "Sono rimasti un po' male perchè l'anno scorso mi hanno cercato ma è andata così, sono contento della scelta che ho fatto".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 26/07/2020
 

Altri articoli dalla provincia...













IL PERSONAGGIO - Draga ha un sogno

Ma dov’ è finito quel ragazzo che amava giocare a calcio, scorazzando sulla fascia con tutta la forza del fisico e del cuore e che, talvolta, segnava gol impossibili? Non si è affatto perso e, da nove mesi, ha pia...leggi
19/07/2020



CHIAVRIS - Fino prepara la squadra Under 23

All'indomani della riunione tra i rappresentanti della Federazione, con il presidente Ermes Canciani in testa, ed i presidenti delle categorie dilettantistiche friulane, arrivano le prime adesioni per la grande novit...leggi
14/07/2020



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,50328 secondi