Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


CJARLINS MUZANE - Una serata da ricordare. Parte l'assalto alla C

Presentazione piena di propositi, entusiasmo ed emozioni, quella andata in scena ieri sera a Muzzana. Il presidente Vincenzo Zanutta ha suonato la carica: "Puntiamo a vincere il campionato". L'abbraccio a Gianluca Migliorini, il capitano che tutti vorrebbero...

E' stata una presentazione memorabile, quella andata in scena ieri sera sotto le stelle di Muzzana del Turgnano, teatro piazza San Marco: a sfilare sono stati ragazzi e staff della prima squadra e della juniores del Cjarlins Muzane tra i discorsi (brevi, semplici e quindi efficaci e spontanei) di autorità e dirigenti, e gli applausi e l'affetto dispensati senza ritrosie dai tifosi. Si respiravano entusiasmo e voglia di conquistare il mondo, quello della serie D che attende per il quarto anno di fila i satanassi arancioblù. A rendere ancora più godibile la serata hanno provveduto le prelibatezze dispensate dagli amici dell'Antica Osteria Ai Tubi di Palazzolo, armati dalla generosità dei mitici Marino Battistella e Franco Masai.
C'è stato spazio, nel corso della riunione, per i proclami, le battute, gli applausi, i ricordi commoventi, in un contesto che resta quello di una grande famiglia, proiettata verso nuovi traguardi. A suonare la carica e illuminare il progetto per la stagione in arrivo è stato naturalmente il presidente Vincenzo Zanutta, condottiero coraggioso, determinato e ambizioso (la fiducia e le realizzazioni degli imprenditori sono materia sempre più indispensabile e preziosa nell'Italia di oggi) del club della Bassa friulana, quarta potenza del calcio regionale. Il messaggio del patron è stato chiaro e privo di tatticismi e fumosità: "Il Cjarlins Muzane punta a vincere il campionato e a salire in serie C" ha affermato, stimolando l'approvazione sonora dei supporters. La sfida è lanciata, senza supponenza e nel rispetto degli avversari e dei valori dello sport, che premia chi alla fine sa dimostrare di essere il più forte e meritevole. "Diciotto anni fa eravamo in 30 alla presentazione, oggi siamo in 300" ha sottolineato Vincenzo Zanutta nel suo intervento vivace e tambureggiante, nel quale il gran capo ha chiesto a tutti impegno, dedizione e attaccamento alla causa, "che, poi, a mettere carboni ardenti sotto i tacchetti dei nostri calciatori ci penserà il sottoscritto". 
Durante la presentazione diversi sono stati i momenti toccanti, in particolare nel ricordare chi non c'è più (Massimo e Andrea Zanutta), e nel salutare il capitano - un capitano straordinario - Gianluca Migliorini, che ha scelto di dedicarsi ad altre sfide. E proprio Migliorini ha preso la parola per abbracciare e accomiatarsi dalla società, dai compagni di squadra e dai tifosi, in un crescendo di emozioni che ha toccato l'apice sulle note di "Una vita da mediano", colonna sonora del filmato proiettato sullo schermo che ha ripercorso, immagine dopo immagine, cosa ha rappresentato in questi anni Gianluca per la squadra arancioblù. 

Si sono succeduti al microfono le autorità presenti, dal consigliere regionale Mauro Bordin ai primi cittadini di Muzzana (Erica Zoratti), e Carlino (Loris Bazzo), mentre Gianluca Zanutta ha sottolineato l'importanza dei rimarchevoli risultati fin qui ottenuti a livello giovanile e l'intenzione di continuare in tale direzione, per la Lega ha portato i suoi saluti e auspici Gabriele Pecile, mentre il nuovo ds e responsabile del settore giovanile, Eddi Tosone, ha palesato la sua speranza di poter essere d'aiuto a una realtà blasonata come il Cjarlins Muzane. 

E' toccato poi ai gruppi di Juniores Nazionali e Prima squadra di salire sulla ribalta. Thomas Randon, neo timoniere dell'Under 19, ha mostrato subito le sue intenzioni bellicose e la mentalità vincente che lo caratterizza spronando i 2003 che dovrà plasmare e aiutare a spiccare il volo verso la formazione maggiore. 
Dal canto suo, l'atteso Patrick Bertino, allenatore della Prima squadra, s'è augurato di "poter mangiare il panettone", esprimendo fiducia, massima determinazione e insieme consapevolezza di quello che è l'obiettivo da tentare di raggiungere, ossia la promozione in serie C.
Sono fioccati gli applausi per tutti i ragazzi, dai più giovani ai senatori: TonizzoTobanelli, LongatoBurattoSanti, naturalmente Kabine, e via elencando, con un affetto particolare per Pez, super Bussi e per il veterano, l'inossidabile Spetic. E poi i nuovi, dal portiere Rosteghin al recuperato e ritrovato francobollatore Gregoric, dal mancino Dimroci al centrocampista Pignat, dal trequartista Cicarevic al 2003 Nicola Pucci, proveniente dall'Udinese. 

La grande famiglia del Cjarlins Muzane, insomma, è pronta per vivere la nuova avventura. E per cercare di compiere il salto da brividi, quello nel calcio professionistico. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/y56zF0n.jpg

https://i.imgur.com/ik6jSkN.jpg

https://i.imgur.com/hb8D4rW.jpg

https://i.imgur.com/SIYfakI.jpg

https://i.imgur.com/XEtwRdt.jpg

https://i.imgur.com/zS02nyB.jpg

https://i.imgur.com/aQB5Zfr.jpg

https://i.imgur.com/Xv5Uok8.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 01/08/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



IL PERSONAGGIO - Puddu, una scelta di cuore

Alcuni giocano e “cantano” con i piedi. Ma spesso sono le teste, quelle come la sua, a fare la differenza. Soprattutto quando sei al bivio di una sterzata di vita niente affatto semplice. Emanuele...leggi
10/08/2020





TERZO - Sette arrivi per sette partenze

Lavori in corso per il Terzo, costruito dal ds Matteo Brach, che ha dovuto far fronte ad un numero importante di addii. Sette cessioni, rimpiazzate da altrettanti acquisti, lasciano intatto il valore della...leggi
07/08/2020











Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,52742 secondi