Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PRO GORIZIA - Giacuzzo: serata importante per la gloriosa società

Alla presentazione dei biancazzurri anche il rinnovato staff dirigenziale con Franco Bonanno nuovo comandante. Per il consigliere regionale Figc il club può puntare a traguardi importanti: “Con l’entusiasmo ritrovato del neo presidente tutto è plausibile” - ed aggiunge - “Il calcio giocato ci manca tanto, speriamo di riavere anche i tifosi in tribuna e al chiosco”

Diverse autorità e personaggi di spicco, quali lo storico giornalista Bruno Pizzul, alla presentazione della Pro Gorizia stagione sportiva 2020/21. A rappresentare la Figc il consigliere regionale delegato per la provincia goriziana Gastone Giacuzzo, il quale sta soffrendo nel vedere il mondo del calcio dilettantistico ancora fermo.

DIFFICOLTA’  - “Siamo tutti in sofferenza per questa situazione, il calcio giocato di manca tanto, è uno degli sport più popolari nella nostra regione. Vedo tante società con difficoltà di ambientamento, ma tutte hanno le stesso denominatore comune, quello con tanta voglia di ripartire. E speriamo lo si possa fare presto”.

FRANCO BONANNO - “Lo conosco da tantissimi anni, ha dato tanto per il calcio e tanto ha ricevuto, ottenendo anche grossi risultati all’epoca dell’Itala San Marco. E’ tornato in prima linea dopo alcuni anni con un entusiasmo importante e ciò gli consente di dare ancor più del suo al calcio, alla Pro Gorizia ora”.

GRUPPO RINNOVATO - “Per il passato glorioso della società questa è una serata importante, ma lo è anche per il rinnovato parco giocatori, ringiovanito e con un allenatore carismatico qual è Fabio Franti che conosce molto bene la categoria. Assieme possono puntare a traguardi importanti”.

SPERANZE - “La ripartenza dei professionisti ha ridato vita al nostro movimento, creando entusiasmo, ma senza il pubblico non è la stessa cosa. Vivo il calcio da 25 anni nelle diverse categorie, ho vinto un paio di campionati, ma servono i tifosi, portano benefici alle casse della società, riempiono i chioschi e l’atmosfera diventa allegra. Vedendo ancora una mancanza di luce in fondo al tunnel ho il cuore affranto. Attendiamo fiduciosi”.        

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 01/08/2020
 

Altri articoli dalla provincia...




LA FORTEZZA - Il ritorno di Mauro Musig

Dopo due anni dall’ultima esperienza, la compagine gradiscana decide di riaffidare la gestione tecnica a mister Mauro Musig per cercare di rivitalizzare l'ambiente dopo l'ultima ...leggi
02/08/2020






FIGC - Ripartire. Come e in che modo?

Un breve servizio di Rai regione al Tg domenicale ha ripreso alcuni punti fondamentali sulla prevista ripartenza dei campionati dilettantistici e giovanili. A tal proposito il presidente della Federcalcio regionale ...leggi
26/07/2020









Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,23881 secondi