Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


MLADOST - Cossar costretto a rinunciare alla guida dei rossoblù

Da pochi giorni accordatosi al timone della società di Doberdò del Lago, il tecnico deve rinunciare per intervenuti problemi di carattere medico. Cadez: “Questo non ci voleva, adesso dobbiamo trovare una rapida soluzione. Auguriamo al mister di ristabilirsi al più presto”

Un brutto colpo quello subito dal Mladost nell’apprendere, dal diretto interessato, che mister Andrea Cossar, da poco insediatosi a Doberdò del Lago, è costretto a dare forfait all’incarico di guidare la squadra nel campionato di Prima categoria per sopravvenuti problemi di salute non risolvibili in brevissimo tempo.

La conferma arriva dal direttore sportivo rossoblù Claudio Cadez: “Non ci voleva, avevamo sa poco concluso l’accordo con molto entusiasmo da ambo le parti. Purtroppo mister Cossar deve curarsi e non può certamente seguire la squadra in questo delicato momento di preparazione. A malincuore dobbiamo rinunciare al suo apporto per questa stagione ed ora ci spetta un’immediata soluzione al problema”.

“E dobbiamo risolverlo in pochi giorni, l’avvio degli allenamenti incombe – la prossima settimana, ndr – e, sebbene inizialmente sarebbe sufficiente il preparatore atletico, la mano dell’allenatore non può tardare per la parte tecnica. Ad Andrea Cossar tutta la società Mladost, dirigenti, giocatori augurano di ristabilirsi al più presto ed egli – conclude Cadez -  rimarrà sempre uno dei primi obiettivi sul fronte allenatori”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 05/08/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,20949 secondi