Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE B - Il Pordenone prenota la finale

I neroverdi vincono a Frosinone la gara d'andata della semifinale play - off. Decide un gol di Tremolada a 8' dalla fine. Mercoledì al "Rocco" la sfida di ritorno: la formazione di Tesser potrà permettersi anche una sconfitta con un gol di scarto

FROSINONE – PORDENONE 0-1
Gol:
 37′ st Tremolada.


FROSINONE (3-5-2): Bardi; Brighenti, Ariaudo, Krajnc; Paganini (34′ st Zampano), Rohden, Maiello, Haas, Salvi; Dionisi, Novakovich (7′ st Ciano). A disposizione Iacobucci, Bastianello, Szyminski, Beghetto, Tribuzzi, Gori, Vitale, Tabanelli, Citro, Ardemagni. All. Nesta.


PORDENONE (4-3-1-2): Di Gregorio; Almici, Vogliacco, Camporese, Gasbarro; Misuraca (44′ st Pasa), Burrai, Pobega (34′ st Mazzocco); Gavazzi (34′ st Tremolada); Ciurria (44′ st Zammarini), Candellone (10′ st Bocalon). A disposizione Bindi, Passador, De Agostini, Stefani, Semenzato, Zanon, Chiaretti. All. Tesser.


ARBITRO: Massimi di Termoli. Assistenti: Rossi di Rovigo e Zingarelli di Siena. Quarto ufficiale: Dionisi de L’Aquila. Var Di Paolo, AVar Di Martino.


NOTE Ammoniti Candellone, Pobega, Ciano. Angoli 3-3. Recupero: pt 3′; st 5′.


FROSINONE - Pordenone corsaro di misura nella semifinale di andata, in cui ha battuto il Frosinone allo stadio "Benito Stirpe" al termine di una gara intensa, il cui esito alimenta il sogno dei ragazzi del presidente Lovisa.
Gara combattuta, intensa e di conseguenza gradevole nel vederla. Giallobù presto pericolosi con l'attaccante Dionisi, la cui conclusione è uscita di poco al 3'. Poi è il portiere Di Gregorio a sventare un cross ben piazzato dai padroni di casa al 9', mentre al 13' c'è stato il primo squillo dei neroverdi con il sinistro di Ciurria alto non di molto. I ramarri hanno avuto quindi alcuni minuti di pressing con Pobega e Ciurria non insidiosi nei loro tentativi, prima di una lieve flessione nei ritmi. Quindi un picco dei padroni di casa senza comunque occasioni particolari, ma il duello serrato è presto ripreso e fino al 48' (con i 3' di recupero) i ramarri si sono fatti notare con Candellone e Ciurria, entrambi però non fortunati nella mira.


Ancora sfida aperta con fasi alterne nel primo quarto della ripresa, quando - tra le note più efficaci da registrare – c'è il guizzo di Novakovich con deviazione in angolo e brivido per l'estremo difensore Di Gregorio. Attimo di riflessione e a seguire ci sono un miracolo a testa da parte dei due portieroni. Dapprima Bardi ha salvato in corner al 19' su Ciurria, imitato da “DiGre” al 20' sul fendente a incrociare di Dionisi. Ancora testa a testa fino in fondo e sul piatto della bilancia le recriminazioni pordenonesi sono per la copertura preziosa di Krajnc su Bocalon al 21' e per l'importante intervento dello stesso Bardi su Ciurria al 28'. Ciociari a reclamare allora un rigore al 35', ma per l'arbitro il tocco di mano non è in area ospite, bensì prima di entrare nei 16 metri. E al 37' è arrivato l'hurrà della truppa di Attilio Tesser, reso possibile dal bel mancino angolato in diagonale di Tremolada. Tutti col fiato sospeso fino al triplice fischio finale dopo 5' di recupero, anche perchè il Frosinone ha concluso in attacco e tra l'altro si è visto annullare una rete di Salvi al 94' per fuorigioco.

Massimo Laudani


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 09/08/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,09949 secondi