Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


JUVENTINA - Tomat: possiamo vincere tutto, daremo il massimo

Il giovane attaccante è già una solida realtà per l'attacco biancorosso e l'ha dimostrato andando in gol nella prima amichevole stagionale: "Squadra forte che punta in alto, ci sono tutti i presupposti per mettermi in luce"

Marco Tomat ha solo diciotto anni ma un curriculum già di tutto rispetto. L'attaccante classe 2002 figurava infatti tra i protagonisti della vittoria dell'under 17 regionali contro il Woodbridge in Canada la scorsa estate, trionfo che ha permesso alla rappresentativa di Marco Pisano di alzare il trofeo della "International Soccer Cup" portandolo per la prima volta fuori dal Canada. Tomat ha un passato giovanile molto importante: inizia con l'Udinese,  per poi passare al Donatello e dunque nella Juniores della Manzanese, dove ha segnato ben sedici gol nello scorso campionato. Ora è alla corte di Nicola Sepulcri che ha già dimostrato di credere molto in lui in questo passaggio tra i "grandi": "Era arrivato il momento di mettersi in gioco in prima squadra, dopo una Juniores in cui sono andato bene. Ora ho 18 anni ed ho bisogno di iniziare a provare il vero calcio, quello dei grandi. Sono contento, qui mi trovo bene ed ho scelto la squadra che mi ha proposto il progetto più convincente. Credono in me e spero di poter ripagare questa fiducia".

SCELTA - "Mi hanno subito convinto perchè mi hanno cercato per primi, facendomi capire l'importanza che potevo avere nell'economia della squadra e del loro progetto. E' una squadra forte, che punta in alto e ci sono tutti i presupposti per mettermi in luce".

MISTER - "Non lo conoscevo ma è venuto subito a parlarmi al primo incontro e mi ha fatto molto piacere. E' stato sempre chiaro e solare nelle sue considerazioni, sono molto contento di lavorare con lui perchè è molto capace".

AMICHEVOLI - "Nella prima contro il Gonars ho avuto la fortuna di segnare il mio primo gol con questa maglia, poi abbiamo giocato contro il Mariano, vincendo per 2-1 dove anche non riuscendo a segnare ho dato il mio contributo ma soprattutto ho messo minuti nelle gambe in vista dell'impegno di coppa contro".

OBIETTIVI - "Fin dai primi allenamenti si è potuto notare quanto sia competitiva la nostra rosa, nessuno si tira indietro e tutti danno il massimo. Quest'anno lavoreremo per conquistare tutti gli obiettivi, sia la coppa che il campionato. Daremo il massimo per vincere".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 13/09/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,24146 secondi