Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


DILETTANTI - Ennesima beffa. Bonus prima promessi ora bloccati

La Corte dei Conti stoppa il decreto sulle elargizioni alle società sportive dopo tre mesi dall’annuncio in pompa magna del nostro Governo. Qualcosa non torna. Spadafora cerca le motivazioni ma intanto i soldi chissà dove sono finiti, semmai c’erano

Chi aveva creduto nelle parole del ministro Spadafora che a giugno aveva promesso elargizioni di bonus a destra e manca a tutte le società sportive, si dovrà mettere il cuore in pace. La Corte dei Conti, dopo ben tre mesi ha deciso di bloccare, “momentaneamente” scrive il ministro sul suo profilo Facebook, - ma sappiamo benissimo cosa significhi questo avverbio nella nostra burocrazia – il decreto che avrebbe permesso a Sport e Salute di erogare denaro a giugno.

Immaginiamo che in pochi avessero creduto a quella sparata, ossia regalare soldi alle piccole società ed ora Spadafora vuol farsi in quattro per capire il perché e il per come la registrazione del decreto sia stata stoppata. Non ci vuol molto a capire.

Il ministro ricorda che tute le componenti sportive sono ripartite in ritardo rispetto alle altre attività produttive con regole molto gravose, causando un danno economico di una certa entità.

Su quest’ultimo passo siamo d’accordo, ma al Governo non si rema tutti dalla stessa parte è difficile che tutto fili liscio. E la questione stadi aperti ne è un esempio solare. Il premier Conte e il ministro Speranza giammai li vogliono aprire, neppure a capienza ridotta, come se il virus circolasse solo allo stadio e non in altri luoghi e soprattutto dalle 18 alle 6 del mattino; Spadafora invece insiste per una riapertura parziale.

Se continua così, la Corte dei Conti non sa proprio su chi ... contare. Con tanta pace delle società che ci avevano sperato     

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 14/09/2020
 

Altri articoli dalla provincia...








LND - Via libera agli spettatori, ma ...

Esulta la Lnd dopo aver letto, purtroppo superficialmente, il nuovo Dpcm in vigore dal 7 agosto e valido fino al 7 settembre in ordine all’apertura al pubblico degli stadi per eventi minori. Perché superficialmente? Perch&eacu...leggi
08/08/2020


COPPA DISCIPLINA - Ecco le meritevoli

L’ultimo comunicato ufficiale della Federcalcio regionale della stagione 2019/20 ha tra gli allegati le classifiche ufficiali, comprensive quella della Coppa Disciplina, da sempre ritenuta molto importante soprattutt...leggi
28/06/2020

INGOL - Una App pensata anche al calcio femminile

Dopo la inattesa anticipazione sulle norme che entreranno in vigore dal 15 luglio tutto sembra far presagire il ritorno degli sport di contatto all’aperto, tra questi ovviamente il calcio, nelle zone dove l’emergenza e la pande...leggi
22/06/2020








Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,06208 secondi