Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


CAMPEGLIO - Basso: non ci iscriveremo, è una decisione inevitabile

Lo storico presidente non iscriverà la squadra dopo venticinque anni di militanza nel Campionato Collinare: "Il Covid ci ha dato il colpo di grazia", ma il calcio non saluterà Campeglio grazie al suo campionato "Match Ball Elite" con la novità degli over 35

Una pagina triste e si spera solo provvisoria per il Campeglio del presidente Dennis Basso, che è costretto a non iscrivere la squadra giunto alle nozze d'argento di questo lungo matrimonio. Le difficoltà già presenti sono diventate irrisolvibili a causa del Covid, ma Campeglio si consolerà con il campionato "Match Ball Elite" che nonostante le restrizioni e l'interruzione invernale, sta giungendo al termine e vedrà il regolare svolgimento anche per il prossimo anno.

DECISIONE - "Dopo venticinque anni purtroppo non ci iscriveremo al Campionato Collinare. Il Covid c'entra in parte perchè avevamo già difficoltà a reperire dirigenti e giocatori, questa pandemia ci ha dato il colpo di grazia. Speriamo che sarà solo un anno di pausa, anche se di solito quando ci si ferma un anno è più difficile ripartire. Valuteremo".

RICORDI - "Sono tanti. Si parla di metà della mia vita passata nel Collinare con il Campeglio. E' passata tanta acqua sotto i ponti: una piccola realtà come la nostra che è arrivata a giocare per tantissimi anni in Prima Categoria è già un traguardo molto importante. Non siamo riusciti a toglierci lo sfizio di giocare in Eccellenza ma va bene così. Abbiamo comunque sfiorato più volte la Promozione che non è arrivata per vari motivi ed è un grande rammarico. Abbiamo in bacheca una Coppa Friuli che è un risultato importantissimo. Ci dispiace abbandonare ma non era assolutamente possibile continuare. Il Covid con tutte le restrizioni ha dato la mazzata finale, anche perchè non abbiamo potuto organizzare vari eventi per autofinanziarci".

CAMBIAMENTI - "Il calo demografico ha influito molto in un paese di ottocento anime come il nostro. Le generazioni come la mia erano più numerose e di conseguenza c'erano più giovani del territorio interessati a giocare. A Campeglio le scuole elementari sono chiuse da ormai trent'anni quindi significa che non c'è stato ricambio generazionale. Cercare ragazzi da fuori è più difficile, c'è ovviamente meno attaccamento ed interesse. Mancando questi valori viene a mancare anche la voglia di far gruppo al chiosco".

CAMPIONATO MATCH BALL - "Dovevamo terminare il campionato interrotto a Febbraio e le squadre con grande entusiasmo hanno deciso di farlo nonostante tutto. Stiamo giungendo al termine. Per il prossimo è ancora presto, aspettiamo la fine di quello in corso e poi si vedrà. Sembra comunque che ci sia la volontà di realizzarlo, con la novità del torno over 35 che può coinvolgere più ragazzi che sarebbero potuti andare in difficoltà nel campionato normale".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/09/2020
 

Altri articoli dalla provincia...












FIGC - Warriors corsari a Pieris

E’ ripartita sabato 10 ottobre la stagione degli amatori Figc con la disputa della prima giornata della coppa regione. Per il girone B si sono af...leggi
11/10/2020







Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,10940 secondi