Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


TAVAGNACCO - Tuttino: ho la stessa voglia di dieci anni fa

Da giovane talento a chioccia per le compagne, il suo percorso calcistico passa nuovamente dalle gialloblu: "Dovrò dare il buon esempio e restare sempre sul pezzo"



Ritorno di lusso in casa gialloblu, Alessia Tuttino è nuovamente una calciatrice del Tavagnacco. Rispetto a dieci anni fa tante cose sono cambiate, innanzitutto la categoria d'appartenenza, ma per lei le emozioni restano le medesime: "Ho la stessa voglia di quando arrivai più di dieci anni fa per la prima volta a Tavagnacco. E' una sfida continua, voglio continuare ad allenarmi ed a provare sensazioni positive, calcando il campo da gioco".

FAMIGLIA - "Sicuramente rispetto a dieci anni fa ho più responsabilità e meno tempo da dedicare a me stessa, ma altrettante soddisfazioni appena ho un momento per stare insieme a loro".

CHIOCCIA - "E' un percorso della vita: anche io sono stata la più giovane in rosa ma strada facendo, purtroppo o per fortuna, sono io a dover dare il buon esempio. Anche questa è una sfida continua perchè ogni giorno ci sarà una ragazzina che chiederà consigli e bisogna stare sempre sul pezzo".

RUOLO - "La gamba si è accorciata ed il raggio d'azione sarà inferiore, ma la volontà di recuperare palloni e disputare buone partite resta la stessa".

SERIE B - "E' un'incognita, la sfida sarà maggiore. Non conosciamo le avversarie, sappiamo solo che si sono rafforzate tanto e le vedremo sul campo".

CALCIO FEMMINILE - "Siamo tornati in una fase di transizione. C'è chi vuole investire ma ha paura, c'è chi vuole crescere ma è timoroso. Dobbiamo ancora aspettare lo sviluppo di questa situazione critica a livello mondiale".

SOSTEGNO - "Si deve seguire il Tavagnacco innanzitutto per la curiosità di vederlo in una realtà diversa rispetto agli ultimi vent'anni e poi per cambiare un po', per non assistere solo al calcio maschile ma dare una possibilità anche a quello femminile".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 17/09/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,12654 secondi