Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


VALCOLVERA - Rizzo: abbiamo tanta voglia di ripartire

Lo storico capitano della formazione partecipante al Campionato Collinare racconta la ripresa post Covid: "Ci stiamo organizzando nei limiti del possibile, se non ci saranno aumenti dei casi si ricomincerà di sicuro"



Quattro chiacchiere con Fernando Rizzo, capitano del Valcolvera, orfano del suo gemello del gol Maurizio Mannarin che, però, da quest'anno sarà uno dei suoi allenatori. C'è voglia di ripartire anche se con incertezza per il futuro dei campionati a causa del Covid.

RIPRESA - "Noi abbiamo iniziato lunedì a fare gli allenamenti con tutti i protocolli del caso. La situazione è pesante da gestire ma la Valcovera è ripartita. La Lega Collinare ha intenzione di ripartire ma si naviga a vista, se non succede niente di grave si ricomincerà di sicuro. Vedremo come si comporteranno quando torneranno le influenze stagionali, soprattutto con le quarantene. Ci stiamo organizzando nei limiti del possibile, chi abita vicino fa la doccia a casa altrimenti entriamo in tre alla volta negli spogliatoi".

CAMPIONATO - "Non so quante squadre si iscriveranno, mi sembra che le iscrizioni siano ancora aperte. Alcune squadre sono ancora indecise. La nostra squadra si farà trovare pronta, con l'ossatura dell'anno scorso e c'è tanta voglia di ripartire anche se nell'incertezza".

STAFF - "Quest'anno farà l'allenatore il mio ex compagno d'attacco, Maurizio Mannarin, che gestirà gli allenamenti durante la settimana e durante le partite sarà in coppia con Maurizio Perin per gestire la squadra. Purtroppo senza Mannarin in attacco perderemo tanti gol di testa, la sua specialità, però purtroppo dopo la rottura del ginocchio non se l'è sentita di continuare".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 17/09/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,06406 secondi