Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PRIMAVERA - Coppa amara per il Pordenone, passa l'Hellas

Una rete nel finale dello scaligero Cancellieri manda al tappeto la squadra di Domizzi. Masut nel finale para un rigore a Turra


HELLAS VERONA – PORDENONE  1 – 0

Gol: 87' Cancellieri.

HELLAS VERONA: Aznar, Gresele, Bernardi, Coppola, Squarzoni, Ilie, Martone (73' Diaby), Turra, Florio, Cancellieri, Zingertas (62' Bragantini). A disposizione: Patuzzo, Rigo, Fornari, Bracelli, Nkosi Kansaku, Ferrarese, Gomez Marquez, Dentale. Allenatore: Nicola Corrent.

PORDENONE: Mosut, Foschiani, Ballan, Sautto, Del Savio, Ristic, Cucchisi, Bottani (88' Zanotel), Secli, Spader (73' Turchetto), Carli (54' Truant). A disposizione: Giordano, Fantin, Feruglio, Munzone, Morandini, Destito, Vanzo, Cesarin, Lazri. Allenatore: Maurizio Domizzi.

ARBITRO: Michele Delrio (Sez. Reggio Emilia).

NOTE - Ammoniti: Martone (HV), Turra (HV), Cucchisi (P), Del Savio (P).

L’Hellas si conferma giustiziere di Coppa per il Pordenone. Per il secondo anno di fila i gialloblù veneti eliminano i ramarri dalla competizione, confermandosi formazione di altissimo rango e tra le principali candidate al ritorno in Primavera 1. Una sconfitta con il minimo scarto è comunque soddisfacente, considerando le numerose defezioni che il neo tecnico neroverde ha dovuto registrare alla vigilia del match, essendo molti dei titolari “prestati” alla prima squadra. Indicazioni utili, comunque, per Domizzi che all’esordio sulla nuova panchina ha potuto vedere all’opera molti dei ragazzi in forza nella scorsa stagione alla formazione Under 17. Meritata la vittoria degli scaligeri che prima di sbloccare il match avevano più volte fatto gridare al gol, trovandolo solo nel finale con una perla di Cancellieri (nella foto).

Avvio equilibrato con le due squadre che si equivalgono per tutto il primo tempo, ma sul finire i neroverdi possono recriminare per un rigore su intervento dubbio di Bernardi ai danni di Spader. Le occasioni migliori del match arrivano nella ripresa, con un Verona che si lascia preferire agli avversari. La prima occasione giunge con Florio all’8’ che colpisce il palo, seguita da una rasoiata di Turra dal limite, con sfera fuori di pochissimo. Il gol è un capolavoro di Cancellieri, che si libera di un avversario e con un tiro a giro da limite infila Masut nel “sette”. Al secondo minuto di recupero Ballan stende Turra nella propria area di rigore inducendo il direttore di gara ad assegnare il penalty. Sul dischetto si presenta Turra, ma Masut si oppone e salva la propria porta. Ad attendere il Verona ora c'è il Cittadella che ha vinto sul terreno del Venezia per 2-0.

Gianpaolo Leonardi

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 24/09/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07032 secondi