Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PROMO A - Casarsa esagerato, poker Sanvitese, Maniago di forza

Ventotto reti nella prima giornata in 7 gare. Rinviata Buiese-Sacilese per possibile problematica legata al Covid. Dilaga il Casarsa in casa del Sarone. Unico pareggio di giornata a Venzone

Parte con i fuochi d’artificio il campionato di Promozione girone A. La coppa aveva già preallarmato i tifosi sulle possibili visioni pirotecniche dopo il lungo lockdown e i giocatori hanno confermato la tendenza segnando a raffica. Ben ventotto i centri in sette gare con una media di quattro reti a match, con solo due squadre rimaste a secco (Camino e Tarcentina). Un buon preludio per una stagione tanto sospirata. Saltata la prima della Sacilese costretta a rinviare la sfida con la Buiese per un sospetto caso di Covid nell’entourage udinese, l’oscar di giornata spetta al Casarsa, capace di infilare sei reti al Sarone, che si squaglia come neve al sole. Gara senza storia per la matricola affidata a Giovanni Esposito alle prese con evidenti problemi strutturali. Altra statuetta di giornata spetta di diritto anche alla Sanvitese, capace di fermare in casa il Prata Falchi. Il risultato finale di 4-2 non lascia molto alla fantasia o alle recriminazioni. Sotto 3–1 all’intervallo la formazione mobiliera subisce nella ripresa anche il 4-1 riuscendo a rendere meno amara la giornata  solo nel finale. Doppiette di Perfetto e Brusin per i fraticelli e gol di Bignucolo e Pase per il team ospite.
Colpaccio del Maniago Vajont capace di piegare davanti al proprio pubblico il coriaceo Tolmezzo. Anche qui i meriti principali sono dei padroni di casa: al 15’ sblocca la sfida Bigatton e 8’ minuti più tardi Rosa Gastaldo porta a due le reti pedemontane. Prima della pausa accorcia le distanze la compagine tolmezzine, ma Roveredo porta a 3 le reti di casa indirzzando la gara sui binari voluti. Solo nel finale per rendere meno pesante il passivo arriva il 3-2 finale degli ospiti.
C'è Predrag Arcaba, 48 anni, nel tabellino dei marcatori del match tra Vivai Rauscedo e Basso Friuli. L’eterno difensore sigla l’unica rete degli ospiti, ma non riesce ad evitare la sconfitta, maturata dopo le reti pordenonesi messe a segno da Alessio D’Andrea (altro giocatore eterno) e Volpatti.
Plozner e Vriz confezionano la vittoria del Corva ottenuta ai danni del Camino. Il ritorno in provincia di Pordenone di Pino Rauso, tecnico dei giallorossi, due anni fa sulla panca del Corva, provoca solo emozioni personali a lui e ai dirigenti di casa, ma non imprime nulla ai suoi nella sfida.
Netta vittoria del Torre ai danni della Tarcentina: tutta la rabbia dei viola, dopo una partenza stentata in Coppa, emerge. I canarini vengono stesi senza scampo incassando tre reti senza segnarne alcuna.
L'unico pareggio di giornata matura a Venzone, nel match contro la Maranese. Due gol per parte e diverse emozioni, gol degli adriatici realizzati da Battistella e Marcuzzo, ma i padroni di casa dimostrano di esserci. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da Gianpaolo Leonardi il 27/09/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07370 secondi