Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE D - Chions, il pareggio è di rigore

Esordio con brodino per Rossitto sulla panchina del Chions. Accade tutto nel primo tempo con il vantaggio dei pordenonesi raggiunti alla mezz’ora dai veneti

CHIONS – UNION SAN GIORGIO SEDICO 1–1
Gol: 10' Filippini (rigore), 30’ Sottovia (rigore)

CHIONS: Plai, Guizzo, Cavallari, Marmiroli, Tuniz, Consorti (st. 19’ Doria), Mestre, Basso, Urbanetto, Filippini, Zamuner (st. 26’ Vittore). All. Rossitto

U.SAN GIORGIO SEDICO: Keber, PAuletto ( st. 18’ Poletto, st. 29’ Minali), Pellicano’, Tibolla, Dall’Ara, Parise, Ssnzovo, Boron, Sottovia, Pilotti, Bounafaa (st. 24’ Marcolin). All. Ferro

ARBITRO: Martino di Firenze.

NOTE - Angoli 3 – 5. Ammoniti: Consorti, Basso del Chions. Pellicanò, Tibolla e Paludetto del San Giorgio Sedico.  Ammonito il tecnico del Chions Rossitto, spettatori 300 circa.

Dopo 7 mesi si respira nuovamente l’aria del calcio di Serie D al Francesco Tesolin di Chions che conclude sull’1–1 la sfida con la matricola San Giorgio Sedico. Scampoli di calcio che ci riavvicinano alla normalità e quel sapore di libertà che lo sport sa trasmettere ed emozionare. Bella cornice di pubblico, nonostante le restrizioni e  la contingentazione dei posti per l’esordio di Fabio Rossitto e dei suoi ragazzi in campionato. Curiosità per vedere il nuovo assetto di una squadra rivoltata come un calzino in estate e plasmata dal neo tecnico. Formazione gagliarda, combattiva e sprizzante di energia, ancora alla ricerca dell’intesa, soprattutto in fase offensiva dove il duo composto da Urbanetto e Filippini ha messo in mostra ottime giocate, ma peccato in fase conclusiva. La difesa, composta da Guizzo, Tuniz e Cavallari ha retto il tridente bellunese e messo in mostra fisicità e tempismo, con Plai tra i pali attento ed efficace. Gli ospiti dipinti come una matricola terribile fanno vedere a tratti ottime cose, senza brillare di luce propria ma finalizzando poco il grande possesso palla soprattutto nella prima frazione. Nella ripresa subiscono il Chions, che crea i presupposti per impensierire Keber, ma per poca lucidità masticano le palle a disposizione  per cambiare il risultato.
I gol tutti nel primo tempo. Battuta d’angolo per il Chions con servizio corto per Zamuner, che punta Pilotti costringendolo al fallo in area. Rigore ineccepibile. Dal dichetto capitan Filippini mette all’incrocio per il gol del vantaggio. Il Sedico prova la reazione empatica, ma Plai non corre rischi. Il pareggio arriva improvviso al 30’ con uno sgambetto di Basso su Sottovia in area che induce il direttore di gara a fischiare il secondo rigore di giornata. Bomber Sottovia non si fa pregare e spiazza Plai. Nel finale di tempo, una botta di Zamuner, tra i più pericolosi per i crociati, fa la barba al palo e poco dopo Filippini di testa su servizio dello stesso Zamuner gira in porta tra le braccia di Keber.
Nella seconda parte di gara crea di pù la squadra di Rossitto; clamorosa al 24' la palla sui piedi di Urbanetto, che tutto solo in area cincischia facendosi sottrarre la sfera dal ritorno di un difensore. Ci provano con tiri dalla distanza Basso al 33’ e Marmiroli ma la mira è imprecisa. Sul fronte bellunese poco o nulla con la tegola dell’ex Tamai Poletto che, entrato  al 18’ della ripresa, ha dovuto lasciare il campo 11 minuti dopo per un problema muscolare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da Gianpaolo Leonardi il 27/09/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,13191 secondi