Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PROMO A - Faville Sanvitese, poker Tolmezzo, gioia Bujese

Torre e Sanvitese a punteggio pieno dopo due gare. Il Prata Falchi supera il Maniago Vajont. Impresa del Sarone Caneva a Marano. Reti bianche tra Casarsa e Corva

Andrea Brusin, centrocampista con il vizio del gol è l’uomo del momento per la Sanvitese, Con la doppietta sul campo della Sacilese, che bissa quella messa a segno domenica scorsa contro il Prata Falchi, il golden boy biancorosso rovescia le gerarchie del campionato e lancia i fraticelli al comando del girone in coabitazione con il Torre. Loris Paissan si tiene stretto la sua creatura e far riemergere i sogni sopiti dei fraticelli, autori di due gare superlative. Contro la favorita d’obbligo del girone Dalla Nora e soci sfoderano le armi dell’organizzazione e dell’umiltà per imbrigliare prima e colpire poi i sacilesi. Solo al 97’ la Sacilese trova il gol del 2-1 finale con un rigore concesso dall’arbitro Tomasetig che Zusso trasforma.

Con un primo tempo al limite della perfezione il Torre sbanca il terreno del Camino. A mettere le ali alla formazione viola i suoi bomber Giordani e Scian, a segno anche domenica scorsa, autentici uomini assaltatori per le difese avversarie. Nella ripresa il Camino prova la risalita, ma il gol di Bruno all’85’ serve solo a mitigare la delusione.
Comincia nel migliore dei modi il campionato della Buiese: i torelli all’esordio vanno a fare razzia sul campo del Basso Friuli con una rete in avvio di gara messa a segno da Pignata. In attesa di recuperare la sfida con la Sacilese per gli udinesi un anno che si apre decisamente meglio rispetto a quello deludente della passata stagione. Secondo stop di fila per l’undici di casa.

Si chiude a reti bianche l’attesa incrocio tra Casarsa e Corva. Gara tra due pretendenti alla zona playoff che certifica la qualità delle due difese, con quella ospite ancora inviolata. Fermato Paciulli per la squadra di Stoico, fermata per due volte dai legni e da una strepitosa parata di Daneluzzi  si aprono prospettive confortanti.
Senza pietà: il Tolmezzo schiuma rabbia nel derby contro il Venzone e lo punisce duramente con 4 reti. La squadra di Mauro Serini, colpita all’esordio, mette subito le cose in chiaro con la rete di Gregorutti al 15’ e per Polonia, tecnico venzonese, inizia una domenica di burrasca. Prima dell’intervallo Sabidussi va in gol altre due volte, mandando le squadra al riposo sul 3-0.  Cala il poker finale la quarta rete messa a segno da Gregorutti al 37’ della ripresa.

Primo squillo del Prata Falchi che si impone contro il Manaigo Vajont per 3-2. La vittoria in Coppa poi tramutata in sconfitta per posizione irregolare di Benedetto gridava riscatto per gli uomini di Dorigo, che hanno risposto presenti e il caso ha voluto che una delle reti messe a segno dai padroni di casa porti proprio la firma del giocatore incriminato. Le altri seganture portano la firma di Pase e Romanzin, mentre per i pedemontani centri di Rosa Gastaldo e Roveredo.
Impresa di giornata del Sarone Caneva: Vigani e Fassa regalano tre punti d’oro alla formazione guidata da Esposito abile nell'annebbiare la vista con grande intrapredenza alla Maranese. Gol udinese di Marcuzzo per limitare i danni.
Spumeggiante 2-2 tra Tarcentina e Vivai Rauscedo. Sfortunati i canarini raggiunti su autogol, dopo essere stati in vantaggio con i gol di Wembolua e Di Tuoro.  

Gianpaolo Leonardi

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF

  Scritto da Gianpaolo Leonardi il 04/10/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,15620 secondi