Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


PRIMAVERA - Campo: 60' di qualità. Moras: l'Udinese, che occasione!

L'Udinese si impone a Borgo San Sergio sulla Triestina con le reti di Rigo e Amoroso

Un'incornata per tempo – la prima di Rigo quasi a metà della prima frazione e la seconda di Amoroso alla mezz'ora della ripresa – hanno permesso alla Primavera dell'Udinese di sbancare il campo del Trieste Calcio nel rione di Borgo San Sergio, dove i bianconeri (stavolta in tenuta arancione) hanno reso visita alla Triestina Berretti (o per meglio dire Primavera 3 come da nuova denominazione 2020-21). Bene Pinzi tutto gara, in campo tra le Zebrette solo nel primo tempo.

Michele Campo (allenatore della Triestina Primavera 3/Berretti): “Sono contento perchè per un'ora ho visto buone cose contro una squadra di categoria superiore come l'Udinese. Poi, quando fai tutti i cambi, l'organizzazione cambia. I ragazzi, in ogni caso, hanno voglia e questa è una buona base per lavorare e costruire qualcosa. Anche questo mi rende contento”.

Massimiliano Moras (tecnico dell'Udinese Primavera): “La squadra ha fatto una buona partita, tutti si sono impegnati e ho visto buone cose. Ne sono contento. Bisogna pensare tra l'altro che avevamo solo due 2002 e gli altri erano 2003! Nella ripresa abbiamo fatto le sostituzioni e questo comporta il perdere qualcosa nel filo del gioco. Comunque tutti ci tengono, era importante giocare e ora abbiamo due giorni liberi. I ragazzi si devono ricordare, che hanno un'occasione importante nel giocare con l'Udinese. Sono chance che capitano poche volte e glielo dico quando posso. Ho 53 anni e ne ho viste tante... Per questo l'impegno ci vuole, non è mancato stavolta ed è sinonimo di passione”.

Massimo Laudani

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/10/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,20496 secondi