Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


FLAMBRO - Molaro: ritardo di preparazione, ma andremo lì per vincere

Il tecnico viola fa il suo pronostico: "Cormonese un passo avanti a tutti, Union 91 e Terzo attrezzatissimi"

Un avvio convincente con il poker ai danni del Buttrio, poi un calo che ha portato a due sconfitte consecutive ed otto gol subìti in tre giornate. Il Flambro di mister Molaro cerca il riscatto in quel di Pradamano, nel match che si disputerà domenica alle ore 15, nonostante manchino ancora i novanta minuti nelle gambe a causa di una partenza nella preparazione ritardata a causa del Covid. Abbiamo ascoltato il tecnico per capire come arrivano i suoi a questo importante match: "Arriviamo da due sconfitte consecutive e siamo un po' indietro con la preparazione per un po' di ritardo che abbiamo accumulato a causa dei problemi collegati al Covid. Speriamo di fare un risultato positivo domenica in quel di Pradamano".

DEFEZIONI - "Abbiamo fuori il nostro totem, Marco Furlan, che è stato squalificato per due giornate. In settimana è arrivata una punta del Rivolto, Paolo Sant, e speriamo che ci dia una mano per far bene. Cerchiamo di andare avanti tra mille difficoltà come tutti in questo periodo".

SOCIETA' - "Avevo lavorato qui già nove anni fa e conoscevo la società, ora siamo ripartiti bene anche se con qualche intoppo dovuto alla pandemia e cerchiamo di andare avanti. E' una situazione molto diversa rispetto alla prima esperienza, ora abbiamo una squadra molto esperta e consolidata quindi speriamo di iniziare ad accumulare punti quanto prima".

CAMPIONATO - "Avendo fatto anche il girone di Pordenone, anni fa con il Valvasone, so bene che si tratta di un campionato tosto con tante squadre attrezzate, vedi Cormonese, Union 91 e Terzo. Noi siamo lì come mina vagante e speriamo di far bene in questo ruolo".

PROTAGONISTE - "Sento molto i miei colleghi e nessuno ha dubbi sul fatto che la Cormonese sia un passo avanti a tutte le altre. Nelle prime giornate è sempre difficile dare valutazioni perchè ci sono tante differenze tra tipo di preparazione ed inizio degli allenamenti, vedremo chi uscirà fuori dopo quattro o cinque partite quando la classifica si delineerà a seconda dei reali valori".

OBIETTIVI - "Vogliamo arrivare in una zona tranquilla della classifica il prima possibile, poi nel caso potremo fare un pensierino per qualcosa di più".

VISSA - "E' stato un grande presidente, fondatore della società e vero e proprio trascinatore per tantissimi anni. L'ho conosciuto marginalmente e posso dire che era una persona rara da trovare, che nel calcio di oggi probabilmente non ha eguali".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 16/10/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,20487 secondi