Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


GRADESE - Lugnan: sono carico ed il gruppo è molto motivato

Il nuovo tecnico biancorosso è entusiasta per questa nuova avventura che inizierà dall'anticipo di sabato alle ore 16 nel derby contro l'Aquileia: "Partita molto sentita, voglio far bene perchè sono a casa mia e sento la responsabilità"

Una nuova avventura per Luca Lugnan, dopo l'inaspettato esonero dell'anno scorso nel Tavagnacco femminile. Il tecnico di Grado andrà ad allenare la squadra del suo paese, una sfida ricca di responsabilità ed entusiasmo da parte sua e da parte dei suoi ragazzi che l'hanno già accolto nel migliore dei modi. Lo start ufficiale si avrà nel match di domani, con fischio d'inizio alle ore 16, non una partita come le altre ma un derby sentito, quello contro l'Aquileia reduce dal roboante successo per 4-2 contro la Triestina Victory. Sarà il primo match ufficiale per il tecnico sulla panchina biancorossa, visto il rinvio dello scorso match contro il Mariano per maltempo: "Andrò subito in campo per una partita molto sentita come ogni derby. Mi trovo in una situazione nuova e sono particolarmente carico in questo momento perchè è la prima volta che scendo a questo livello: se l'ha fatto Sarri può farlo anche Lugnan. Prendo questa situazione con grande entusiasmo, sono a casa mia quindi ho la responsabilità di far bene. In questi giorni ho visto un gruppo molto motivato che vuol far bene, non so cosa sia successo, so che hanno perso in Coppa Regione e nell'esordio in campionato e ci sono due match da recuperare. Ci sarà tempo per far bene e per lavorare sodo perchè mi sembra che la squadra sia stata costruita per fare un buon campionato e cercheremo di accontentare la società".

SQUADRA - "Non li conoscevo, ma l'ho fatto in questi giorni di allenamenti, che sono stati due la settimana scorsa e tre in questa. C'è tanto da lavorare, ho dovuto capire velocemente le caratteristiche dei giocatori e ci sono riuscito con l'aiuto del direttore e dei ragazzi più esperti. Ho ritrovato Pinatti, che è il nostro capitano, che ho già allenato a Manzano ed altri ragazzi che ho allenato da piccoli al Grado Summer Camp. E' una situazione nuova ma cercherò di far bene perchè quando prendo un impegno cerco sempre di portarlo in fondo con i risultati che si aspetta la società".

TAVAGNACCO FEMMINILE - "La mia esperienza lì si è chiusa con il lockdown, dopo aver perso contro il Milan quando eravamo ad un punto dalla salvezza che ero sicuro di raggiungere. Il calcio di oggi è fatto così e non si trova il tempo di raggiungere i risultati".

DEFEZIONI - "Abbiamo recuperato tutti gli infortunati, ma abbiamo qualche problema per esigenze di lavoro di qualche giocatore che si allena meno rispetto agli altri, ci sarà da fare qualche allenamento di integrazione per portare tutti allo stesso livello".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 16/10/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,21468 secondi