Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


COPPA PROMOZIONE - Ol3, poker e mezza ipoteca sulla semifinale

Confortante 4-1 rifilato in trasferta al Maniago Vajont ma già nel primo tempo il punteggio poteva essere maggiore. Discutibile la decisione dell’arbitro di ignorare il vantaggio dopo un fallo subito da Del Fabbro solo davanti al portiere. Gran parata di Spollero prima del riposo

A vedere il punteggio sembra una gara a senso unico, lo poteva anche essere, ma il Maniago Vajont ha cercato spesso di rientrare in partita dopo l’uno-due iniziale degli ospiti ammazza partita.
Passano 10 minuti e la gara si sblocca quando Rocco dalla destra entra in area e viene sgambettato, il conseguente rigore lo realizza Del Fabbro. Due giri di lancette e gli stessi protagonisti confezionano il raddoppio. Sulla destra Rocco recupera palla fuori area e serve sul lato opposto, all’altezza dell’area di porta Del Fabbro: dribbling a rientrare e palla sul palo lontano. Al 25’ sugli sviluppi di un corner di Del Fabbro, stacca di testa Nardini e pallone in rete alla sinistra del portiere. Poco più tardi Del Fabbro sguscia per vie centrali, subisce fallo al limite dell’area, si rialza e quando sta per calciare tutto solo davanti al portiere, l’arbitro Biscontin ignora la basilare norma del vantaggio fischiando il fallo e concendendo punizione dal limite. Avrebbe invece dovuto lasciar terminare l’azione e solo se il vantaggio non si fosse concretizzato concedere la punizione e ammonire il difensore. Poco prima dell’intervallo grande intervento di Spollero a deviare una punizione dei padroni di casa, ben calciata da Elia Roveredo, passata sopra la barriera, mantenendo così il  triplo vantaggio alla pausa the.

Nel secondo tempo, al 20’ il Maniago Vajont accorcia con Rosa Gastaldo che spizzica di testa un cross dalla corsia mancina e buca Spollero. Ci credono i maniaghesi ma l’Ol3 controlla bene e al secondo minuto di recupero sulla punizione dalla destra di Panato, l’inzuccata di Giusto pone la ciliegina sul long-drink e mette un cospicuo margine di sicurezza sulla gara di ritorno. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/ocyvbFu.jpg

https://i.imgur.com/Amkvm3W.jpg


Print Friendly and PDF

  Scritto da La Redazione il 21/10/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,14168 secondi