Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


FIGC - Canciani: allenamenti per gli Under, blocco della 3^ Categoria

Il presidente del Comitato Regionale spiega le ultimissime decisioni: "Giovanili bloccate interamente per evitare discriminazioni tra regionali e provinciali. Per la Terza l'incontro non è andato come volevamo e ci sarà uno stop assoluto fino al 13 novembre"

A poche ore dalla spiegazione del nuovo DPCM e delle relative contromisure da attuare da parte della Federazione, torna a parlare ai nostri microfoni il presidente del Comitato Regionale Friuli-Venezia Giulia, Ermes Canciani che spiega il perchè del blocco per le giovanili e soprattutto dello stop assoluto per la Terza Categoria: "C'è confusione sulle decisioni assunte: mercoledì ho partecipato al Consiglio di Lega a Roma ed il punto focale era ovviamente la situazione sanitaria in Italia e la situazione dell'attività alla luce del nuovo DPCM. La situazione a livello governativo è bloccata e l'ultimo DPCM va solo a differenziare l'attività dei settori giovanili a seconda del carattere regionale o provinciale. Per evitare queste discriminanze verso i campionati provinciali, il Comitato del Friuli-Venezia Giulia ha deciso di rinviare e non annullare l'inizio dei campionati al 13 novembre anche per il notevole aumento di casi di positività in regione. Avevamo tantissimi ragazzi, dirigenti e persone collegate al mondo del calcio che sono risultate positive. Mi dispiace molto ma era l'unico sistema per dare una norma al nostro settore giovanile. Ad oggi tutte le attività sono sospese, a differenza degli allenamenti per le categorie Under 17-16-15-14 mentre la categoria Under 12 può fare allenamento in forma individuale. Questa è la situazione attuale".

TERZA CATEGORIA - "Abbiamo tentato più volte di confrontarci con gli organi competenti per sbloccare la faccenda, anche solo per una questione di principio perchè riteniamo assurdo che questa categoria venga ritenuta provinciale. L'incontro purtroppo non è andato come volevamo, ci tenevamo a preservare questi campionati ma si è optato per uno stop assoluto fino al 13 novembre".

RIAPERTURA - "Abbiamo iniziato le attività dilettantistiche il 13 settembre, siamo stata l'unica regione d'Italia che ha permesso l'accesso agli impianti e l'apertura dei chioschi. Successivamente purtroppo la situazione è peggiorata e questo DPCM ha messo norme molto molto restrittive. L'Amministrazione Comunale aveva emanato venerdì scorso un'ordinanza nella quale si riaprivano alle stesse condizioni gli impianti, ma qualche ora dopo purtroppo è dovuta tornare sui propri passi, a causa della chiusura del calcio dilettantistico da parte della regione Lombardia. Speriamo che al più presto si possa tornare in una condizione di miglioramento, anche attraverso i tamponi rapidi per accelerare le attività conoscitive della crisi. Noi dobbiamo vedere giocare nuovamente sia i ragazzi che tutte le categorie dilettantistiche".

SALUTI - "Ne approfitto per mandare un grosso abbraccio a tutti i dirigenti, allenatori e calciatori che in questo momento sono a casa in isolamento a causa di questo maledetto Covid. In bocca al lupo a tutti, rimettetevi presto e ci vediamo sui campi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 23/10/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,10481 secondi