Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


SECONDA D - Breg rischia a Muggia. Il Moraro al "Baiamonti"

Due i derby entrambi da tripla. Pronostico favorevole all’Azzurra e al Turriaco. Due isontine sul Carso, l’altra nel rione triestino di San Giovanni per loro sfide complicate. Fortezza da aggiustare per arginare il Vesna

Programma regolare per la quinta giornata del girone D, nessun anticipo previsto, tutti in campo domenica alle 14.30, nuovo orario in concomitanza con il ripristino dell’ora solare.
Due sono i derby, uno goriziano e l’altro triestino. Al “Baiamonti” l’Audax spera di risollevarsi dopo l ultime due cadute ma l’avversario, il Moraro, è tosto, imbattuto e non ha intenzioni di prendere una strada diversa.
Uno scivolone l’ha fatto invece la capolista Breg, in trasferta alla prima giornata a Savogna, ora scende allo “Zaccaria” per sfidare un Muglia due scalini più sotto e che in casa non ha subito alcun gol.
Neppure l’Opicina li ha subiti al “Rocco” e l’intenzione è di continuare su questo trend con il grosso ostacolo da superare chiamato Sovodnje, squadra attrezzata per i piani alti ma adesso senza il suo attaccante Visintin, passato al Villanova.

Di queste sfide intriganti potrebbe approfittare l’Azzurra per mantenere la leadership del girone, magari in solitaria se fosse possibile, ma prima di tutto deve affrontare sul terreno amico la Romana, non un macigno impossibile (due su due le sconfitte esterne) ma pur sempre da prendere con le dovute cautele.
Come lo sarà il Vesna per la Fortezza giacchè i carsolini, a metà classifica, hanno il vantaggio di non aver giocato mercoledì, al contrario dei gradiscani, peraltro caduti sul neutro di Romans per opera del Piedimonte.

I quali gialloblù, rinfrancati dal primo successo stagionale, si dirigono a Trieste per sondare la forza degli Studenti, al momento nel terzetto alla penultima posizione con solo una vittoria in tasca.
Nemmeno quella per il Campanelle, solo un pareggio e la trasferta a Turriaco non sembra delle più facili. La formazione bisiaca ha vinto il recupero con la tosta Isontina ed è salita al quarto posto in classifica.
Manca la prima vittoria anche al Montebello e cercherà di far valere il proverbio del “non c’è il due senza il tre” nel match di Trebiciano con l’Isontina, poiché la squadra di Baulini fuori casa al momento ha perso entrambe le gare disputate. Ma i rossoneri vogliono cambiar rotta da subito.        

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 23/10/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,15500 secondi