Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


GIRONE H - Serenissima crea gioco, la Virtus segna

Avanti di una rete i padroni di casa subiscono il pari su rigore con un’azione viziata dal pallone uscito dalla riga di fondo. Ospiti più cinici sfruttano alcune disattenzioni giallorosse. Ripresa in mano ai locali ma non è giornata. Brutto infortunio a Dervisevic

Partita condizionata dal campo pesante e dalla pioggia battente quella disputata a Pradamano fra la Serenissima e la Virtus Corno vinta dagli ospiti per 3-1, un punteggio fin troppo penalizzante per i padroni di casa che hanno avuto almeno tre quattro opportunità per andare a rete ed il pareggio non sarebbe stato sicuramente un furto.

Dopo un inizio equilibrato, nonostante la pressione dei virtussini, la Serenissima va in vantaggio al 18' del primo tempo con una ripartenza da metà campo e dopo un paio di scambi rapidi, Vidussi insacca da centro area. La Virtus riesce a riprendere il pallino del gioco e a pareggiare al 39' su calcio di rigore, causato da un contrasto fra portiere ed attaccante, realizzato dal capitano Clauiano. Nell’azione però il pallone era uscito oltre la linea di fondo non visto dall’arbitro essendo non vicino all’azione. Poco dopo il 45' Clemente sulla fascia destra guadagna il fondo e insacca un tiro-cross che il portiere non riesce a bloccare. Si va al riposo sul punteggio di 1-2.

La ripresa è caratterizzata dal gioco maggiormente aggressivo, frammentario visto il terreno scivoloso, con alcune discutibili decisioni arbitrali. Chiude la partita al 14' il gol di Ledda in mischia. La Serenissima cerca di riaprirla con i tentativi di Giove, Vidussi, e per due volte Basso si vede ribattere dal portiere il tiro. E sul finire del tempo regolamentare il pallone del possibile 2-3 si ferma beffardamente sul terreno zuppo d’acqua prima di oltrepassare la linea. Rammarico per i giallorossi per non esser riusciti a concretizzare le occasioni create, per la Virtus  di mister Dugaro una buona prova di carattere per aver ribaltato il risultato. La società spera di rivedere presto in campo il centrocampista Dervisevic che in un contrasto ha subito un serio infortunio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 27/10/2020
 

Altri articoli dalla provincia...





PRIMAVERA - Si ferma il campionato

Costretti ad arrendersi. Purtroppo anche il campionato Primavera 2 deve alzare bandiera bianca e allinearsi allo stato emergenziale di questo triste periodo. Co...leggi
06/11/2020




GIRONE D - Troppa grazia Gemonese

Per la terza giornata di andata, l’ultima prima della sosta per il Dpcm del 24 ottobre 2020, nel girone D del campionato Juniores si registra l&r...leggi
27/10/2020










Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,14659 secondi