Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


FEMMINILE - La classifica sorride: Tavagnacco primo con il Pomigliano

I campani hanno una gara in meno. Un dato che rende orgogliosi, ma a cui va dato il giusto peso; siamo solo alla sesta giornata. Il dt Tosolini: «Baricentro più alto e atteggiamento giusto sono le chiavi della vittoria a Vicenza»

Godersi il momento da lassù. Sono passate sei giornate, il Tavagnacco è in testa alla classifica a pari merito con il Pomigliano che però ha una gara in meno. Undici punti per entrambe con i campani che devono recuperare la sfida contro Perugia. Un dato statistico che soddisfa, ma a cui va dato il giusto peso. Le due squadre che guidano il torneo si sono sfidate alla prima uscita stagionale in meridione. E’ terminata 2-2. Allo stato attuale, quel pareggio lo si può rivalutare ulteriormente in positivo. Si giocava su un terreno sintetico, con un tifo caldo come la temperatura che segnava 35 gradi. E’ cominciata lì, a Pomigliano la stagione delle gialloblù che non hanno ancora perso in trasferta in campionato. L’unica sconfitta fuori dalle mura amiche è arrivata a Roma in Coppa Italia.

I successi di Bergamo e Vicenza hanno evidenziato come la squadra sia squadra. Anche nelle difficoltà contro l’Orobica quando molte ragazze avevano passato una settimana alle prese con problemi fisici. Anche in Veneto lo scorso weekend con l’emergenza in difesa. Quando il tuo avversario, il Vicenza, è reduce da una vittoria per 4-0 in trasferta e scendi in campo per affrontarlo senza la coppia centrale titolare, sei consapevole che la strada è in salita, ma nulla è scontato. Questo sport e questo campionato in particolare stanno insegnando che le gare sono tutte da giocare. Le ragazze hanno affrontato le difficoltà con umiltà, impegno e voglia vincendo con pieno merito. Sono stati perfezionati alcuni aspetti relativi alla fase offensiva. Sono arrivati i gol del centrocampo con il tiro da fuori di Alessia Tuttino (nella foto) per l’1-1 e l’inserimento vincente di Marta Grosso che ha siglato la vittoria di domenica.

L’abnegazione è l’aspetto che è piaciuto di più nella trasferta dell’ultimo fine settimana. E’ stata affrontata una gara difficile con la giusta mentalità. Andrea Tosolini, direttore tecnico del Tavagnacco, è del parere che nella gara di Vicenza la differenza l’abbia fatta l’aspetto fisico. «Nel primo tempo c’è stato molto equilibrio, loro hanno spinto, pressato a tutto campo e nella ripresa sono calate. Noi al contrario siamo cresciuti col passare dei minuti e alla fine avremmo potuto anche sfruttare meglio un altro paio di occasioni». Sotto di un gol, le ragazze allenate da Chiara Orlando hanno condotto la gara compiendo la rimonta. «Qualche variazione tattica, baricentro più alto e l’atteggiamento giusto; queste le chiavi della vittoria. Le calciatrici sono state bravissime e lo stesso si deve dire dello staff» conclude Tosolini.

La notizia confortante è stata la conferma della solidità difensiva con interpreti diversi, prive di Veritti e Dieude. Le sostitute hanno risposto bene, con Martinelli che ha sfoderato un’ottima prova senza essere ancora al massimo della forma. 
E ora la pausa. Domenica prossima non si gioca, così ci sarà la possibilità di recuperare al meglio i vari acciacchi e problemini fisici presenti nella rosa gialloblù. Una sosta da semi-capolisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 28/10/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08525 secondi