Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


SQUALIFICHE - E Bagattin fa leggere il regolamento all'arbitro...

I provvedimenti del Giudice sportivo di Trieste sui campionati di Seconda e Terza categoria di sua competenza

La delegazione triestina della Figc ha comunicato i provvedimenti disciplinari presi dal giudice sportivo territoriale avvocato Carlo Sciarelli assieme al suo sostituto dottor Michele Duz e al rappresentante dell'A.I.A. Tiberio Fiore.

In Seconda Categoria La Fortezza Gradisca ha ricevuto un'ammenda di 50 euro per aver impiegato in gara un allenatore non ancora tesserato, ovvero Mauro Musig che si è preso un turno di squalifica più un'ammonizione. E il dirigente accompagnatore ufficiale del team gradiscano Dario Furlan è stato inibito fino al 28 novembre per aver permesso l'inserimento nella lista-gara ed autorizzato il conseguente ingresso nel recinto di gioco di un tecnico non ancora tesserato. Fermato fino al 28 novembre anche l'allenatore in seconda – dirigente Massimiliano Bagattin dell'Opicina (pure militante in Seconda D). La motivazione è “per aver espresso il proprio disappunto sulle decisioni arbitrali a fine gara in modo irriguardoso nei confronti del direttore di gara presso lo spogliatoio di quest'ultimo, senza peraltro impedire ad altri soggetti – quali il proprio allenatore – di accedervi e quindi mancando di tutelare la figura arbitrale”.
“Baga”, arbitro nei tornei a sette triestini, ha così commentato la vicenda in un post su facebook: “Da arbitro a fine gara gli ho fatto presente che dopo aver dato una sanzione disciplinare (un'ammonizione in questo caso) deve fischiare per riprendere il gioco. La sua risposta è stata “Dove c'è scritto?”. La mia è stata allora “Nel regolamento, che probabilmente Lei non conosce”. Dopodichè sono andato nel mio spogliatoio, ho tirato fuori il regolamento e ho mandato il mister a farglielo leggere. A questo punto non sapeva cosa dire e ha balbettato frasi sconnesse. Mi chiedo quindi come si faccia ad arbitrare in Seconda – categoria non propriamente difficile – senza conoscere le regole...”.

Tra i giocatori squalificati ci sono per una giornata Mattia Lutman (Audax Sanrocchese), Riccardo Schiraldi (Campanelle), Castaldi (Opicina), Enrico Marchetti (Breg) e Novakovic (Muglia Fortitudo).

Pure in Terza Categoria c'è stato un caso uguale a quello occorso a La Fortezza nel “piano superiore”; il riferimento è alla TS§FVG Football Academy (costola del Trieste Calcio, una realtà similare a Virtus Corno – Corno Calcio e U.S. Triestina Calcio 1918 – Triestina Victory). La società di Borgo San Sergio si è presa una multa di 50 euro, lo stop fino al 28/11 del dirigente Pasquale Abbagnale e una tappa di “vacanza” più l'ammonizione per il coach non ancora tesserato Roberto Masala. Una squalifica singola per i calciatori Andrea Tremul della stessa TS§FVG Football Academy per Alessio Colella dell''Unione Friuli Isontina. (m.l.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 30/10/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07556 secondi