Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE B - Turno stravolto. Maccan e Maniago ko con onore

Si sono disputate per motivazioni legate al Covid appena 3 sfide. Costrette ai box Udine City, Palmanova e Pordenone

Anche la quarta giornata di serie B di calcio a 5 è flagellata dai rinvii causa ovviamente il Covid-19,  dopo Chiuppano - Miti Vicinalis e Udine City - Canottieri Belluno, saltano in extremis anche il big match Pordenone - Hellas Verona 1903 per una positività tra i gialloblu di mister Milella e Cornedo Palmanova in questo caso problemi per gli amaranto di Criscuolo.
Si è giocato quindi su soli tre campi con le due regionali superstiti, Maccan e Maniago, uscite a mani vuote dalle rispettive sfide con le venete Sporting Altamarca e Futsal Giorgione, mentre il Sedico invece coglie la prima vittoria stagionale a spese del Rovereto.

Esce a testa alta dal campo di una delle big del campionato quale l'Altamarca il Maccan Prata scofitto per 6-4 al termine di una partita che ha riservato parecchie emozioni ed anche qualche recriminazione per il club giallonero.  La squadra di Sbisà passa in vantaggio in apertura al 3' con Chavez, pareggio dei padroni di casa all'11' con Ait Cheikh, equilibrio fino al minuto finale della prima frazione di giuoco quando i trevigiani con due gol  in 30" di Rosso e Halimi firmano il 3-1 con il quale si va al riposo.  Botta e risposta in avvio di ripresa tra El Johari e Stendler che vale il 4-2 dell'8', prova di nuovo a scappare la squadra di casa al 9' con De Paoli ma il Maccan non molla e con Stendler ancora al 15' si porta di nuovo sotto. Finale palpitante Sbisà inserisce il portiere di movimento che funziona visto che Cocchetto a 55" dalla fine porta il Maccan ad una incollatura dalla capolista, l'aggancio non riesce per un soffio con il Maccan che recrimina per un sesto fallo non fischiato a 10" dalla conclusione, sulla ripartenza Halimi a porta sguarnita non si fa pregare ed insacca il 6-4 finale. 

Terza sconfitta su altrettante gare per il Maniago che comunque resta stavolta sempre in partita con il Futsal Giorgione. La squadra di Polo Grava paga dazio nel primo tempo chiuso sotto per 0-2, reti di Scarparo e di capitan Duda per i veneti; grande equilibrio nella ripresa, la difesa dei coltellinai è molto attenta, ma davanti si stenta a pungere. Nel finale, da una palla persa a metà campo, scatta la ripartenza letale di Tranquillini il cui missile terra aria s’infila all'incrocio dei pali per la rete della staffa; l'orgoglio e volontà biancoverde vengono invece premiate dalla rete di Measso per il definitivo  1-3. 

Come dicevamo in apertura, prima vittoria per il Sedico, la formazione bellunese rinforzata in settimana dall'ingaggio del brasiliano, classe 1984,  Ricardo Cleber ex Augusta Siracusa, Petrarca Padova e nell'ultima stagione in A2 alla New Taranto, piega per 4-2 il Rovereto.
Nel prossimo turno, Covid permettendo, super derby regionale a Prata tra il Maccan e l'Udine City che dunque tornerà in campo dopo un lungo stop,  scontro diretto in ottica salvezza a Rovereto per il ManiagoPordenone in trasferta sul campo del Miti Vicinalis e Palmanova che riceve la capolista Sporting Altamarca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/tfCDwNM.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 08/11/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,11712 secondi