Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


TAVAGNACCO - Tamponi negativi, si torna in campo

La compagine gialloblu riprende oggi gli allenamenti. Domenica si dovrebbe giocare in trasferta sul campo del Cittadella. Da definire la data del recupero della sfida contro il Cesena.

Tutti negativi i tamponi a cui si è sottoposto il gruppo squadra del Tavagnacco. La bella notizia è arrivata nella tarda serata di ieri. Il Covid-19 aveva colpito tre ragazze; sono sempre state bene e non hanno presentato sintomi. Calciatrici e membri dello staff tecnico sono rimasti in isolamento fiduciario per dieci giorni fino al nuovo tampone di lunedì scorso. In questo periodo le giovani hanno cercato di tenersi in forma allenandosi tra le mura di casa rispettando le consegne del preparatore atletico Mastrorosa. Ora si sorride in casa gialloblù e la voglia di scendere in campo è tanta. Da oggi si riprendono regolarmente gli allenamenti. Non c’è tempo per tergiversare, domenica alle 15 si dovrebbe giocare la gara in trasferta contro Cittadella. Il condizionale è d’obbligo perché le cose possono cambiare da un momento all’altro. Prossimamente la Figc comunicherà la data in cui si terrà il recupero della partita casalinga contro il Cesena.

“Siamo contenti, lo desideravamo e ce lo aspettavamo” sono le prime parole a caldo del vicepresidente del Tavagnacco Domenico Bonanni. La società comunicherà alla Figc che il Covid-19 nel Tavagnacco non c’è e con ogni probabilità domenica si scenderà in campo. “Non credo che ci siano possibilità di rimandare la gara contro il Cittadella. E’ chiaro che avremo meno motore nelle gambe rispetto ai nostri avversari” analizza il vicepresidente gialloblù.

Nello scorso fine settimana nel torneo cadetto si sono giocate solo due partite: Brescia-Orobica finita  1-1 e Pontedera-Ravenna terminata con il successo esterno dei romagnoli per 1-0. Tutte le altre non sono scese sul terreno di gioco per motivi legati al virus. Il campionato è molto equilibrato e la classifica è piena di asterischi. Al momento in serie B femminile in caso di positività di una o più giocatrici, la squadra interessata lo comunica alla Figc e poi cerca un accordo con la società avversaria per rinviare la gara. Andare avanti di questo passo diventa complicato. Come portare avanti la stagione? Bonanni non ha dubbi. “Bisogna darsi una regola che non lasci spazio a interpretazioni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 11/11/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07691 secondi