Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


SCENARI - Canciani chiama a raccolta la Terza categoria

Il presidente si muoverà per delineare, insieme alle società, il modo di salvare la stagione, bloccata dalla pandemia già dopo la prima giornata di campionato

Ermes Canciani e la sua squadra non si sono dimenticati della Terza categoria, bloccata dall'emergenza Covid dopo un solo turno di campionato. Lo assicura il presidente del Direttivo del Comitato regionale della Figc, deciso ad affrontare il nodo e trovare, insieme alle società, una soluzione per salvare la stagione. 
Canciani dunque incontrerà (magari in teleconferenza) i presidenti e rappresentanti dei club della Terza, con cui proverà a delineare il modo e la formula per evitare che gli sforzi compiuti dai sodalizi non risultino inutili. L'iniziativa avrà a breve sviluppi e il dialogo che ne nascerà, nelle intenzioni del presidente, dovrà essere franco, collaborativo e aperto a idee e stimoli per dare corpo a una ripresa dell'attività che avrà ormai luogo nel 2021. 
Il messaggio di Canciani è chiaro e sentito: "Non ci siamo dimenticati della Terza". Il massimo dirigente del calcio regionale è rimasto colpito da situazioni limite come quella che, su Friuligol, ha messo in evidenza il Coseano, che non ha potuto disputare neppure la prima giornata di campionato. E arrivata l'ora di reagire e di unire le forze dando coraggio e un orizzonte a dirigenti e tesserati di cui il movimento non può a meno. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 21/11/2020
 

Altri articoli dalla provincia...















LND - Protocollo? No, non ci siamo

L’uscita del protocollo per la ripresa del calcio dilettantistico e giovanile ha lasciato, a dir poco, attonite tutte le società. A parte la non obbligatorietà del tampone, rispetto...leggi
14/08/2020




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,10781 secondi