Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE D - C'è il nuovo protocollo, si torna in campo il 13 dicembre

Un tampone a settimana, consentiti i test antigenici: ecco cosa contiene la nuova proposta di protocollo. Ora la palla passa alla Lega Nazionale Dilettanti. Tra le novità anche la distinzione tra sintomatici, asintomatici stretti e casi di positività a lungo termine. Il campionato ripartirà una settimana più tardi

Resi noti gli aggiornamenti e i chiarimenti sul protocollo per la regolare ripresa del campionato di Serie D. I nodi più importanti da sciogliere erano l'effettuazione dei tamponi, la gestione dei casi di positività, gli isolamenti e quarantena. Chiarimenti che sono contenuti nel nuovo testo del 30 novembre 2020, in attesa di ulteriori ufficialità dalla Lega Nazionale Dilettanti in merito alle modalità di come proseguirà il campionato.
In particolare sonostati consentiti Test antigenici in alternativa a quelli molecolari, con obbligo di un test settimanale entro le 48/72 ore antecedenti la disputa della gara a cura di personale medico qualificato.
In caso di un caso di positività, il restante gruppo squadra potrà continuare ad allenarsi, ma dovrà sottoporsi ogni due giorni a test molecolari o antigenici.
Descritte poi le distinzioni tra casi di positività sintomatici, asintomatici, asintomatici stretti e casi di positività a lungo termine.
Palla ora alla Lega Nazionale Dilettanti per stabilire le linee guida per il regolare prosieguo del campionato con meno rinvii possibili.
Per dare la possibilità alle società di applicare il nuovo protocollo si è deciso di posticipare la ripresa dei campionati dal 6 al 13 dicembre, ossia una settimana più tardi del previsto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 30/11/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08165 secondi