Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


ECCELLENZA - Signor Maserati, ma allora lei aveva ragione...

Col senno di poi l'idea di completare lo scorso campionato nel 2021 si sarebbe dimostrata azzeccata a livello sportivo e economico (per le società in primis). Il dt del Rive Flaibano ora ha sfornato un'altra ricetta che andrebbe valutata con attenzione

Ma allora lei, Alessandro Maserati, aveva ragione quando lo scorso 28 aprile, intervistato da Friuligol, propose di concludere l'allora stagione 2019/2020 se il Coronavirus fosse stato sconfitto o, quantomeno, imbrigliato dal vaccino, e comunque nel 2021, in modo che le società non dovessero pagare altre tasse di iscrizione e via elencando. E perché, aggiunse, il calcio, quello dei dilettanti, non esiste senza pubblico, chioschi aperti, divertimento...
Sì, aveva ragione da vendere il dirigente del Rive Flaibano, col senno di prima e col senno di poi, col buon senso insomma, e i ragionamenti profondi di chi ama il calcio e cerca soluzioni ai problemi. Oggi, al telefono, Alessandro Maserati dice ancora la sua anche nella nuova fase (di caos) tutt'ora aperta e provocata dalla seconda ondata del maledetto virus. 
Il cronista annota quanto segue: "Ormai la frittata è fatta, ma in preparazione ce n'è una nuova, ossia l'intenzione di completare il campionato giocando solo il girone d'andata e poi facendo disputare play-off alle prime 12 e play-out alle altre squadre in gare secche. E' un programma che trovo senza senso: quanto meno bisognerebbe far disputare turni play-off e play-out con gare di andata e ritorno... Ho proposto al presidente Canciani un'altra formula, ossia di partire dall'attuale classifica e dividere le squadre in 2 gironi da 10, magari mandando quelle pari in un raggruppamento e le dispari nell'altro. Si disputerebbero andata e ritorno per un totale di 18 partite, si aggiungerebbero i punti ottenuti al momento della sospensione. Le vincenti dei due gironi si affronterebbero per determinare la vincente del campionato, mentre retrocederebbero le ultime 2 classificate dei due raggruppamenti. In merito non ho avuto risposte...". 
Il quadro complessivo è sconfortante: "Con la riforma Spadafora il calcio dilettanti e, soprattutto, quello giovanile sarebbero finiti, nel senso che le società senza il vincolo finirebbero a gambe all'aria. Per scongiurare tale prospettiva ci sarebbe bisogno di una reazione forte, porta avanti dalla Lnd con gesti forti, anche clamorosi. C'è davvero, insomma, di che essere preoccupati. E ciò è confermato - aggiunge Maserati - da risvolti che possono sembrare secondari ma tali non sono. Mi riferisco, ad esempio, al divieto di fare la doccia dopo gli allenamenti, cosa che trovo assurda. Noi al Rive Flaibano facevamo fare la doccia a 5 ragazzi alla volta; usciti si asciugavano, vestivano, indossavano la mascherina e via a casa... E a oggi non abbiamo avuto, toccando ferro, nessun caso di Covid". 

******

LA NUOVA PROPOSTA INVIATA AL PRESIDENTE CANCIANI

https://i.imgur.com/nHaeVki.jpg

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 03/12/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



SERIE D - Il Chions resta a bocca asciutta

CHIONS - AMBROSIANA 2-3Gol: 2' Moraschi, 6' Alba, 21' Urbanetto, 28' Bertoli, 52' Valenta.  CHIONS: Plai, Tomasi, Cavallari, Variola, Tuniz, Vittore (Torelli), Oubakent (Filippini), Marmiroli (Zannier), Urbanetto, Consorti, Valenta. Allenatore: Fabio Rossitto. A disposizi...leggi
16/01/2021
















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07115 secondi