Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE B - L'Udine City mette la quinta

Terzo successo di fila in quel di Manzano: la formazione di Pittini, subita la rete del Giorgione, si scatena e ne fa cinque (a due). La tripletta dell’eterno Goranovic e un doppio Chtioui fanno felici i friulani

UDINE CITY - FUTSAL GIORGIONE    5 - 2
Gol: 3’10”pt Carlos Roberto del Mestre, 8’29”pt e 8’49”pt e 19’57”pt Goranovic, 7’06”st e 10’41”st Chtioui, 18’26”st Cerantola

UDINE CITY: Tomasino, Goranovic, Barile, Della Bianca, D.Guidolin, Chtioui, Turolo, Zanuttini, Fabbro, Martinez Rivero, Ljuskic, Agrizzi. Allenatore: Pittini.

FUTSAL GIORGIONE: Plaza, Duda, Manoel Dos Santos, Cerantola, Carlos Roberto Del Mestre, Bernardi, Portaluri, Balaban, Scarparo, Turiaco, Giuseppe Guidolin, Manuel Del Mestre. Allenatore: Marani Robson.

ARBITRO1: Angelo di Gradisca d’Isonzo. Arbitra 2: Zucchiatti di Tolmezzo. Cronometrista: Kreso di Trieste

NOTE: gara a porte chiuse. Ammoniti: Cerantola, Agrizzi, D. Guidolin, Turolo, Goranovic, PIttini. Tiri liberi: 0/0, 0/0.

MANZANO. Sotto gli occhi del rieletto presidente regionale della Figc Ermes Canciani, l’Udine City piazza un'altra “manita” casalinga dopo il 5 - 0 al Maniago, sistema altri tre punti in saccoccia e cosi la classifica può abbozzare finalmente un sorriso. Nel recupero della sesta giornata, la banda Pittini piega anche l’interessante Giorgione, squadra costruita in prospettiva e comincia a mettere nel mirino quelle del piano di sopra. Eroe della serata (sul propizio rettangolo manzanese Barile e soci hanno vinto 3 volte su 4) il sempiterno Slavisa Goranovic, 42 anni e mezzo, autore della tripletta che ha vanificato l’iniziale, illusorio vantaggio veneto, indirizzando la gara verso la sponda udinese. Nella ripresa è poi tornato a colpire il “chirurgo” Chtioui, croce e delizia del branco, autore di una doppietta e di un colpo degno dei migliori giocatori di biliardo, un diagonale mancino infilatosi dove solo l’ex Virtus Corno aveva potuto “pensare” esistesse uno spazio.

Il Giorgione stappa la gara dopo 3’ con Carlos Roberto Del Mestre che, solo soletto in area, converte facilmente in porta un cross di Duda. Reazione immediata dell’ Udine City e palo clamoroso di Goranovic. Turolo, dal canto suo, vorrebbe spaccare il mondo, ma spara due volte alla luna. Ci pensa allora Goranovic, ben appostato, a pareggiare sull’ottimo assist del neo entrato Zanuttini. Non pago lo sloveno, con il discreto contributo del goffo Plaza, porta in vantaggio i locali su punizione. La partita è governata dalla tensione e tante sono le palle perse su ambo le sponde. A meno di 2’ dalla pausa il Giorgione ci prova con il portiere di movimento e, non solo non trova il pari, ma viene castigato da una rete di, indovinate un po’, Goranovic che, dalla sua metà campo, la piazza tra i pali sguarniti. Si riparte e, dopo nemmeno 4’, Della Bianca si mangia clamorosamente il 4 - 1. Poi Chtioui, con in pallonetto di esterno destro, scavalca il portiere ma colpisce il palo. Il numero sei si riscatta però subito, scappando in contropiede e infilando la sfera nella…cruna dell’ago: è il poker dell’Udine City. Il Giorgione riprova con il portiere di movimento ma Pittini e soci l’aspettano al varco, calando impietosa la “manita”: assist al bacio di Fabbro e facile tap - in di Chtioui. La gara praticamente finisce qui: c’è ancora spazio per la rete del 2 - 5 di Cerantola, omaggio della difesa di casa, ma utile solo per le statistiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/YGp37jv.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 13/01/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08797 secondi