Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


BASKET A2 - Apu, che botta! E Pedone si arrabbia

La gara di Biella dura due quarti. Poi gli udinesi, nonostante il rientro di Johnson, si sfaldano e crollano: 62 - 84 il finale. Imbufalito il presidente: “Che delusione, che vergogna”. Deficitaria la percentuale nelle triple (4/28), 19 le palle perse

Ma che freddo fa, a Biella. Da un campo per tradizione sfavorevole, fin dai tempi della serie A1, arriva la prima (quarta in totale e terza consecutiva) sconfitta stagionale numericamente pesante per l’Apu: salpata da Udine animata da fieri propositi, con Johnson nuovamente abile dopo il virus, la formazione di Boniciolli si sbriciola, collezionando una figura poco edificante. Dopo due quarti di equilibrio sostanziale, infatti, l’Edilnol (un solo successo e 8 sconfitte prima di oggi…) asfalta Antonutti e soci, rimandandoli a casa sotto un fardello di 22 lunghezze: 84 - 62 (parziali: 19 - 17, 36 - 32, 54 - 45). Da segnalare le deficitaria percentuale da 3 (4/28 complessivo, Johnson 1/7, Mussini 1/6) e le 19 palle perse: due dati indicativi della serataccia friulana.

E nel dopopartita, com’era prevedibile, si è fatto sentire in maniera robusta il presidente Alessandro Pedone. “Che delusione, che vergogna - ha tuonato il primo dirigente - capsico tutto, Covid compreso, ma non si può giocare cosi. Salvo solo tre giocatori: Mussini, tra l’altro arrivato da una settimana, Pellegrino e Foulland. La squadra è involuta nel gioco e nella mentalità: abbiamo allestito un roster tra i migliori del campionato, non possiamo andare in giro a fare queste figure di…guano. Oggi eravamo la controfigura di quelli visti scorsi mesi: in settimana desidero incontrare la squadra per spiegare alcuni concetti. Abbiamo investito nella stagione più dura per il basket italiano, con una crisi che morde: i giocatori devono mettere l’anima su ogni pallone, evitando di passeggiare per il campo e di farsi prendere a schiaffi con i nostri colori sulla maglia! Quanto al coach, sono certo che la pensa come me e che saprà riprendere le redini di questo gruppo”. L’Apu ritornerà in campo domenica prossima: al “Carnera” arriverà la “Cenerentola” Bergamo. (r.z.)
LA CLASSIFICA (tra parentesi le gare disputate): Tortona punti 22 (11), Apu 14 (11), Orzinuovi 12 (9), Capo d’Orlando 12 (9), Piacenza 12 (10), Torino 10 (8), Urania Milano 10 (10) e Monferrato 10 (10), Verona 8 (9), Mantova 8 (10), Trapani 8 (11),  Treviglio 6 (9), Biella 4 (10), Bergamo 0 (9).

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 17/01/2021
 

Altri articoli dalla provincia...









BASKET - Trieste vola, Udine sprofonda

Giornata di opposte emozioni per le due regionali più titolate del basket. In serie A, l’Allianz Trieste, già qualificata per la Final Eight di Coppa Italia, è andata a ...leggi
31/01/2021










Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08262 secondi