Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Tolmezzo


IL LUTTO - Ci lascia Di Gallo. Urban: ha deliziato la mia infanzia

Il bomber, una vera e propria icona del Campionato Carnico, era affetto da un brutto male da qualche anno. Lascerà il suo ricordo indelebile in tutti gli appassionati che hanno potuto ammirare le sue gesta

La Carnia, ma non solo, piange Gino Di Gallo che se n’è andato oggi all’Ospedale di Udine all’età di 67 anni. Gino, campione sia dentro che fuori dal campo di calcio e noto particolarmente per i suoi calci di punizione al fulmicotone, era una figura storica del Campionato Carnico, nel quale aveva iniziato la sua attività calcistica nelle fila del Real Imponzo Cadunea e, dopo aver militato nei Campionati Regionali nelle fila di Tarcentina (esordio in Promozione a soli 17 anni), Gemonese e Pro Tolmezzo, ha concluso la sua carriera calcistica. Vincente prima all’Ampezzo, con il quale vinse due campionati e poi, lui che era di Piedim di Arta Terme, anche con la squadra del Cedarchis, ambiziosa frazione del Comune termale. Con la maglia giallorossa vinse il primo storico titolo carnico nel 1994, a quarant’anni passati, e varie volte il titolo di capocannoniere. Il suo amico e compaesano Alberto Urban, il noto “trottolino” che ha calcato i campi della Serie A negli anni ‘80 e che con lui ha tirato i primi calci al pallone sui campetti di Piedim, lo ricorda così: "Era un uomo buono, onesto, amato e stimato da tutti. Il bomber che ha deliziato la mia infanzia e di tutti quelli che hanno avuto la fortuna di ammirare le sue gesta". Gino Di Gallo è stato vinto da un male che lo aveva colpito qualche anno fa e che non gli ha lasciato scampo. (a.c.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/tVGkfvW.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 21/01/2021
 

Altri articoli dalla provincia...














CAVAZZO - Ibrahimi: sarà un mondo tutto da scoprire

Si scaldano i motori in Carnia in vista della partenza del campionato carnico fra poco più di un mese e la squadra campione in carica del Cavazzo ha ingaggiato per questa nuova stagione Ibrahim Ibrahimi, attaccante ...leggi
04/03/2020





Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07918 secondi