Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


UDINE CITY - Pittini: «Secondo tempo giocato bene»

Il tecnico dei friulani guarda al bicchiere mezzo pieno dopo la caduta nel derby con il Pordenone: «Ci siamo svegliato tardi, la sconfitta ci sta. Abbiamo bisogno di far risultato con squadre forti e non il solito compitino»

Esce confitto l’Udine City nel derby a Manzano dal Pordenone con il punteggio striminzito di 2-1. Ecco come ha visto la gara il tecnico dei friulani Titta Pittini:
«Nel primo tempo non siamo stati brillanti, la squadra era un po’ intimorita dal Pordenone che ha fatto un gran giro palla con dei giocatori che individualmente sono stratosferici. Sono innamorato di Grigolon, un pivot straordinario, oltre ad aver segnato un gol meraviglioso, tiene palla molto bene. Poi ci siamo svegliati nel secondo tempo e da lì abbiamo giocato molto bene, accorciato le distanze. Alla fine la sconfitta di 2-1 è un risultato giusto. Tatticamente è stata una partita molto bloccata, avevamo voglia di far un buon risultato dopo l’infrasettimanale di Verona dove, pur perdendo, eravamo usciti a testa alta. La squadra comincia ad avere dei limiti di personalità, abbiamo bisogno di far risultato con squadre forti, finora c’è stato il compitino, 13 punti in una classifica non meravigliosa, ma ancora in zona buona, guardando sotto di noi».

«Sabato prossimo inizia il girone di ritorno ed incontriamo nuovamente il Verona a Manzano. Partita difficile ma ho fiducia. Contiamo di recuperare Goranovic che ha un problema al polpaccio ma mancherà Turolo per squalifica e ci adatteremo con chi è a disposizione. Turolo sottotono? No, è un giocatore straripante, cerca sempre di far gol, ha personalità e qualità specifiche che amo molto. Oggi non aveva la mira giusta, ma va bene così e se è con me da una vita qualcosa vorrà pur dire». (f.p.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 23/01/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07121 secondi