Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


ATLETICA LEGGERA - Salto in alto, spettacolo al Palindoor

La terza edizione di “Udin Jump Development” (senza pubblico) va in scena nel pomeriggio di oggi al “Palaindoor” di Via del Maglio, con saltatori e saltatrici di livello mondiale. Presente anche Sotomayor. Diretta su Raisport Hd

Nemmeno il Covid è riuscito a fermare la macchina organizzativa di “Udin Jump Development”: oggi pomeriggio, a partire dalle 15, va infatti in onda la terza edizione della manifestazione internazionale di salto in alto, che ha trovato nel “PalaBernes” la sua casa ideale. Coadiuvato da un organizzazione splendida (almeno 50 persone lavorano attorno al meeting) l’evento si svolgerà ovviamente senza pubblico (scende una lacrimuccia a pensare allo strapieno dello scorso anno): gli appassionati potranno però gustarsi ogni attimo in televisione.

“E’ stata una vera impresa - ha detto Alessandro Talotti, anima del meeting assieme a Massimo Di Giorgio e Mario Gasparetto - perchè è evidente che stiamo vivendo in un mondo diverso. In tanti hanno dato una mano, nonostante la salute che è venuta a mancare. In particolare il Ministero dello sport, una cosa non cosi scontata. Ed è anche grazie allo sport che stiamo combattendo: questo è un messaggio utile a tutti, soprattutto a coloro che non stanno bene.”

“Il Coni ha appoggiato, rincuorato e spinto questa manifestazione anche nel 2021 - ha aggiunto il presidente regionale del Coni, Brandolin - abbiamo invece dovuto rinunciare alla Coppa del Mondo di scherma, perchè è difficile mettere in piedi altre attività di livello locale. Questo è un evento che darà entusiasmo e forza alle società di atletica per rinverdire gli antichi fasti. Nel frattempo é stata evitata la figuraccia di andare senza alle Olimpiadi senza inno e bandiera: non sono contento del Dpcm ma, comunque, lo scopo è stato ottenuto. La ripresa delle attività? Speriamo in qualche decreto prossimo: qualcosa di meno ambiguo, però. Si può fare sport oppure no, ma in sicurezza e chiarezza perchè qualcuno, bisogna dirlo, attualmente lo pratica fuori dalle regole...”.

“Con tenacia ed esperienza la nostra città ritorna ad ospitare qualcosa di molto importante - la chiosa dell’assessore allo sport del Comune di Udine, Falcone - è la terza edizione, uno dei pochi eventi a livello internazionale. Come sappiamo, qui c’è grande tradizione, ringraziamo tutti per l’opportunità.”

I PROTAGONISTI. Tra le donne la più attesa è sicuramente la 19enne Yaroslava Mahuchikh, argento iridato a Doha con la misura di 2.04.  “Domani (oggi, ndr) è la prima gara dell’anno - ha cinguettato la giovane ucraina - comincerò cosi a provare la sensazioni per Tokyo. Punto a vincere e fare bene.” A provare a darle fastidio Elena Vallortigara e la nostra Alessia Trost. “Sono in difficoltà ed è un periodo che dura da un po’ - ammette la pordenonese - quest’anno ho cambiato tipo di preparazione, spero di tornare a saltare ad un certo livello, ma senza troppe aspettative. Io, comunque, sono positiva: vediamo cosa succede. Le Olimpiadi? Sono contenta di poter gareggiare con inno e bandiera, il resto non è di mia competenza.”

Nelle file maschili, invece, spicca nome di un altro ucraino, Andriy Protsenko 2,40 raggiunti nel 2014 e vincitore dell’ultima edizione del “Golden Gala Pietro Mennea” di Roma. Da seguire il portoricano Luis Joel Castro, finalista olimpico e iridato, mentre garantisce spettacolo anche Luis Enrique Zayas. “E’ la mia prima volta che salterò senza pubblico, senza tifosi - fa sapere il cubano, personale di 2,33 - loro di solito ci danno una mano, vedremo come sarà. Tokyo? Spero che si vada alle Olimpiadi, il Cio farà di tutto affinchè si svolgano.” Non gareggerà, invece, l’azzurro Stefano Sottile, alle prese con alcuni problemi muscolari.

SOTOMAYOR. Il mito cubano, “Ambasciatore Mondiale dell’Atletica” e ancora primatista mondiale (con 2,45, misura stabilita nel 1993…) è atteso in giornata: ieri è infatti rimasto bloccato ad Amsterdam per problemi relativi al tampone Covid. Soltanto oggi, dunque (con un volo Madrid - Venezia), potrà raggiungere Udine ed essere presente al meeting.

DIRETTA. Raisport Hd assicurerà la diretta, sia della gara femminile (inizio alle 15), che di quella maschile (primo salto alle 17.20). (r.z.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/otyk6NV.jpg

https://i.imgur.com/EdlayQB.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 27/01/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08639 secondi