Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


BASKET A2 - L'Apu, alla fine, ne viene a... Capo

Seconda vittoria di fila (spezzato il digiuno casalingo dopo 49 giorni) per la formazione di Boniciolli che regola l’Orlandina. Con qualche brivido di troppo nel finale, nonostante una dote di 21 punti di vantaggio. Doppia doppia per Foulland, minuti qualità di Schina

APU OLD WILD WEST - ORLANDINA    86 - 80

APU: Mussini 13, Antonutti 11, Mobio 4, Foulland 10, D. Johnson 20, Giuri 9, Pellegrino 6, Italiano 1, Schina 7, Deangeli 5. Ne: Spangaro e Agbara. Coach: Boniciolli.

ORLANDINA: X. Johnson 23, Fall 12, Laganà 14, Floyd 13, Taflaj 6, Bellan 3, Gay 3, Del debbio, Moretti. Ne: Triassi. Coach: Sodini.

ARBITRI: Ursi, Gonella e Marziali

Parziali: 20 - 13, 43 - 34, 67 - 50. Liberi: Apu 20/28, Orlandina 19/24. Tre punti: Apu 8/25, Orlandina 9/26. Rimbalzi: Apu 39 (Foulland 12), Orlandina 34 (Fall 13). Cinque falli: Moretti.

UDINE. L’Apu è tornata? Non ancora del tutto. Ma sembra aver imboccato il sentiero giusto. Dopo il rocambolesco blitz di Treviglio (che aveva interrotto la striscia di sei ko consecutivi), infatti, la formazione di Boniciolli ha concesso il bis, superando al “Carnera” (dove i bianconeri non brindavano dal 27 dicembre scorso: 83 -78 all’Urania) l’Orlandina Capo d’Orlando. Un successo meritato, anche se maturato attraverso un percorso complicato: perchè, dopo aver dominato i primi tre quarti, accumulando anche 21 lunghezze di vantaggio (sul 65- 44 del 28’), Mussini e soci hanno concesso ai siculi l’opportunità di rientrare sino a meno sei e di rimettere in discussione - sia pure per pochi istanti, sul 79 - 73 del 37’ - un verdetto già emesso. Per lunghi tratti è stata un’Apu particolarmente efficace, soprattutto in difesa: poi, come detto, qualche leggerezza di troppo ed una gestione non troppo oculata del tesoretto hanno fatto scorrere qualche brivido di troppo lungo la schiena di tifosi e addetti ai lavori. Tra i singoli, oltre a Johnson e a “motorino” Mussini (però deficitario dal campo: 4/13, con 1/6 da tre), da segnalare la “doppia doppia” (10 punti e 12 rimbalzi) di Foulland, i minuti qualità di Schina e qualche ottimo sprazzo di Pellegrino. In difficoltà, invece Mobio e, soprattutto, Italiano. L’Apu tornerà in campo già mercoledi prossimo: per il recupero della seconda giornata di andata a Udine (palla a due alle 18.30) scenderà Piacenza. Già sfidata (si trattava del match di ritorno) il 27 gennaio scorso. Eh si, è proprio un campionato che ha nella regolarità la sua principale caratteristica... (r.z.)

LA CLASSIFICA (tra parentesi le gare disputate): Tortona punti 28 (16), Torino 18 (13), Orzinuovi 18 (16), Piacenza 18 (16), Apu Old Wild West 18 (16), Urania Milano 16 (15), Monferrato 16 (16), Orlandina 14 (15), Treviglio 14 (15), Mantova 14 (16), Trapani 12 (15), Verona 12 (16), Biella 10 (16), Bergamo 8 (15).

Ph pagina Facebook Orlandina

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 14/02/2021
 

Altri articoli dalla provincia...










BASKET - Trieste vola, Udine sprofonda

Giornata di opposte emozioni per le due regionali più titolate del basket. In serie A, l’Allianz Trieste, già qualificata per la Final Eight di Coppa Italia, è andata a ...leggi
31/01/2021









Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07892 secondi