Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE D - Trento e Manzanese scappano. Chions! Cade Belluno

Terza di ritorno nel segno delle prime due della classe, che guadagnano terreno sulle inseguitrici. Imprese da ricordare per l'Arzignano e per la formazione di Rossitto, che coglie la terza vittoria di fila esterna sbancando il Baracca di Mestre. Doccia gelata per il Cjarlins Muzane in quel di Sedico. Luparense e Adriese avanti tutta, il Campodarsego tiene il Montebelluna sott'acqua, mentre l'Ambrosiana sorprende l'Union Feltre

Trento e Manzanese allungano in classifica e danno la sensazione - e forse anche qualcosa di più - che la corsa al salto in C sia un affare tra di loro. Terza di ritorno con le prime due della classe che si impongono 2-0 in casa rispettivamente a spese di Este e Virtus Bolzano, mentre la Clodiense non riesce a tenere il passo, andando a sbattere contro un Delta tornato squadra solida. Brilla ancora una volta il Chions da esportazione: i gialloblù conquistano la terza vittoria di fila in trasferta dopo quelle colte a Campodarsego (manca ancora il timbro del giudice sportivo) e Sedico, espugnando 2-4 il Baracca di Mestre, sempre più terra di conquista. Chions da applausi, Cjarlins Muzane che lascia sconcertati: la formazione di Princivalli passa nel giro di 3 giorni dalle stelle del 4-0 rifilato all'Union Feltre alla polvere delle sconfitta bruciante (3-0) rimediata sul terreno dell'Union San Giorgio Sedico: con alti e bassi del genere l'unico obiettivo non può che rimanere quello di blindare il prima possibile la permanenza in categoria. 
Sono i geniacci Belcastro e Moras a togliere dai possibili impacci Trento e Manzanese, che risolvono nel primo tempo le gare odierne: la corazzata di Parlato addomestica così l'Este, che dimentica a casa l'attacco atomico e deve inchinarsi alla capolista. Parte forte a Manzano la Virtus Bolzano, però gli udinesi con l'invenzione di Moras, finalizzata da Nicoloso, e con la potenza di Gnago, ipotecano il ritorno alla vittoria, che matura nonostante una ripresa giocata al piccolo trotto, anzi, quasi non giocata dagli orange di Vecchiato, con Arnaldo Kaptina che nel finale spreca il rigore che avrebbe potuto mettere in discussione l'esito del match. Match osservato con trasporto a bordo campo da Felipe, mentre Boscolo Papo ha esordito con la Manzanese nella ripresa, rimediando subito un cartellino giallo, ma anche dimostrando quanto è capace di farsi sentire in mezzo al campo. 
Non va oltre lo 0-0 in casa la Clodiense opposta a un Delta che sta pian piano tornando quello di prima della tempesta Covid: i biancocelesti, col loro carico di recuperi da sfruttare (mercoledì prossimo ci sarà l'atteso match col Campodarsego), restano pur sempre una possibile minaccia per le due battistrada.
Perde invece l'imbattibilità interna, denunciando di attraversare un periodo di forma meno brillante, il Belluno, che stavolta non riesce a recuperare lo svantaggio costruito da Valenti dopo 14' di gioco; talché l'impresa riesce all'Arzignano di Bianchini, che conquista 3 punti davvero pesanti. 
Dopo aver sbancato Manzano, l'Adriese si ripete a Caldiero Terme, capitalizzando la segnatura su punizione di Marangon: da quando patron Scantamburlo ha confermato e blindato la pericolante panchina di Mattiazzi, i granata si sono messi a correre. 
In un turno ricco di colpi esterni quello del Chions è da applausi: Valenta e Cavallari mettono subito in crisi l'incerottato Mestre, che spiana il nuovo arrivato, il triestino Forte, la cui doppietta non basta a rimediare alla partenza ad handicap perché Torelli trasforma un altro rigore determinante e nel finale Urbanetto ritrova la gioia del gol per il 4-2 in trasferta che tiene la squadra di Rossitto in corsa per la salvezza. Una salvezza sempre sfuggente visto che hanno portato a casa affermazioni anche rivali come l'Ambrosiana, il Sedico e il Campodarsego. L'Ambrosiana stende 2-1 in trasferta l'Union Feltre, il Campodarsego, trascinato dallo strepitoso Akammadu (doppietta) espugna Montebelluna, vanificando l'effetto del cambio di allenatore in cui speravano i biancazzurri della Marca, mentre il San Giorgio Sedico con una mezz'ora d'assalto costringe alla resa il Cjarlins Muzane, perforato da bomber Marcolin, Bartulovic (ripartenza micidiale dopo un intervento falloso ai danni di Fall non rilevato dall'arbitro) e Minicucci. E per i friulani non c'è scampo.  
Infine, attenzione alla Luparense, che sale a quota 34 ed è pronta ad approfittare di eventuali rallentamenti di chi la precede: i "lupi" hanno sbranato con un gol di Zanella il lanciato Cartigliano, recatosi a San Martino di Lupari per tentare l'aggancio in classifica. Missione fallita, con la forbice in classifica tra le due squadre raddoppiata a 6 lunghezze.  
 
RISULTATI E MARCATORI (terza di ritorno)
 
UNION SAN GIORGIO SEDICO - CJARLINS MUZANE 3-0
Gol: 11' Marcolin, 16' Bartulovic, 33' Minicucci
 
MESTRE - CHIONS 2-4
Gol: 11' Valenta, 13' Cavallari, 29' Forte, 53' Torelli (rig.), 60' Forte, 92' Urbanetto
 
MANZANESE - VIRTUS BOLZANO 2-0
Gol: 16' Nicoloso, 29' Gnago
 
TRENTO - ESTE 2-0
Gol: 17' Belcastro, 21' Pilastro
 
BELLUNO - ARZIGNANO VALCHIAMPO 0-1
Gol: 14' Valenti
 
CALDIERO TERME - ADRIESE 0-1
Gol: 21' Marangon
 
MONTEBELLUNA - CAMPODARSEGO 1-3
Gol: 3' e 45' Akammadu, 35' Tomasi, 92' Callegaro
 
LUPARENSE - CARTIGLIANO 1-0
Gol: 60' Zanella

UNION CLODIENSE CHIOGGIA - DELTA PORTO TOLLE 0-0
Gol: 
 
UNION FELTRE - AMBROSIANA 1-2
Gol: 22' Leggero, 47' Benedetti, 48' Giordano
 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 24/02/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07013 secondi