Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Tolmezzo


CARNICO - Da maggio con un girone Elite e due di Promozione

Rivoluzione del campionato della montagna, spariscono gli attuali tre gironi, ne nascono altri due di pari livello sotto al principale. Molto probabile l’annullamento della Coppa Carnia per questa stagione

Presso il Teatro Candoni di Tolmezzo, presente tutto il nuovo Consiglio Regionale della Figc, seduta sul palco pure la nuova Delegazione di Tolmezzo, in sala anche l'ex Presidente della Figc regionale Gianni Toffoletto e quasi tutte le società del campionato Carnico (era assente solo il Paluzza), si è tenuta la riunione con i Presidenti del Carnico, nel corso della quale sono stati trattati importanti argomenti relativi alla ripresa dell'attività.

Dopo i saluti del Sindaco di Tolmezzo, Francesco Brollo, del Presidente Ermes Canciani (che si è soffermato soprattutto sulle recenti elezioni di Lignano, alle quali non ha partecipato alcuna società della Delegazione di Tolmezzo) e del Consigliere Regionale di zona Francesco Sciusco, la nuova Delegazione di Tolmezzo, con a capo Flavia Danelutti, ha proposto una "rivoluzione" del Campionato, che avrà un girone di Elité e due gironi di Promozione. Non esisteranno più la seconda e la terza categoria.

L'inizio del Campionato, la cui nuova formula ha già avuto l'ok del Consiglio Regionale, sarebbe previsto verso la metà di maggio; per questa stagione verrebbe comunque annullata, per mancanza di tempo, l'edizione Coppa Carnia. Nel corso della riunione solo il nuovo presidente del Campagnola di Gemona, Stefano Marmai, ha evidenziato come ci sarebbero troppe incognite per fare un "Carnico" in sicurezza.

Andrea Citran

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Il Campionato Carnico sarà articolato su un girone di Elité, con 14 squadre, e due gironi da 12, denominati Promozione A e Promozione B.  Questi due gironi tengono conto di criteri geografici.

Girone Elite:
Arta, Cavazzo, Cedarchis, Cercivento, Mobilieri, Ovarese, Pontebbana, Real I.C., Trasaghis, Villa, Illegiana, Sappada e Velox, la Folgore è stata ripescata (dopo essere stata sconfitta nello spareggio con la Velox) al posto della Nuova Osoppo diventata una società di puro settore giovanile e che, quindi, non parteciperà al Carnico.

Promozione A:
Ampezzo, Ardita, Ancora, Audax, Comeglians, Edera, La Delizia, Lauco, Paluzza, Ravascletto, San Pietro e Timaucleulis.

Promozione B: Amaro, Bordano, Campagnola, Fusca, Castello, Moggese, Stella Azzurra, Tarvisio, Val del Lago, Val Resia, Verzegnis e Viola.

La formula prevede come “Campione Carnico” la prima classificata nell’Elité, con la retrocessione delle ultime quattro. Dai due gironi saliranno direttamente le prime due di ogni raggruppamento, mentre le altre due saranno le vincitrici dei play-off nei rispettivi gironi che prevedono confronti tra la seconda e la quinta e tra la terza e la quarta.

https://i.imgur.com/EwXiesP.jpg

https://i.imgur.com/5dWqtEk.jpg

https://i.imgur.com/OzilLq9.jpg

https://i.imgur.com/l7VDpnh.jpg

https://i.imgur.com/QEAI0Co.jpg

https://i.imgur.com/v5bZsOy.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 26/02/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,09485 secondi