Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE B - Nulla da fare per Palmanova e Maniago. Il City rimonta

Gli amaranto usciti sconfitti a Pordenone, i playout si allontanano. Travolto il Maccan nella città dell’Arena. Sempre vivi i bianconeri udinesi, costringono al pari il Rovereto. Nel big-match l’Altamarca tarpa le ali al Chiuppano. Vittoria con minimo sindacale per Belluno, più combattuta quella del Giorgione

Giornata agrodolce per le regionali in un campionato di serie B di calcio a 5 che incorona probabilmente lo Sporting Altamarca, che dopo il mezzo passo falso con il Maniago, supera nella sfida che valeva il campionato 5-3 i diretti rivali del Chiuppano. Per le nostre regionali sorride il Pordenone che stende 6-2 un Palmanova che ora inizia a tremare visti gli altri risultati in zona retrocessione; l'Udine City in rimonta strappa un punto importante al Rovereto mentre il Maccan viene asfaltato 9-0 a Verona. Pokerissimo del Sedico in quel di Maniago.

Dura un tempo più o meno il Palmanova a Pordenone, il tempo di mettere il naso avanti con Bearzi a cui replica immediatamente Spatafora, poi due reti di Grigolon spianano la strada ai neroverdi, che con un organico quasi completo tornano ad essere macchina da guerra, soprattutto tra le mura amiche. Nella ripresa allunga con ancora Spatafora a bersaglio assieme a Koren e Finato per il definitivo 6-2; seconda rete amaranto di Sovdat.
Risultato importante per la truppa di Asquini che tiene a distanza dal quarto posto il Sedico che passa a Maniago per 0-5. I padroni di casa provano a ripetere la prestazione super di mercoledì, ma all'intervallo vanno sotto 0-2 con le prodezze di Focosi ed Er Raji. Nel secondo tempo dilata il punteggio la squadra veneta con Boso, Focosi e Dos Santos. 

Quarto risultato utile di fila per l'Udine City, con una gran rimonta impatta 4-4 con Rovereto. Tra ospiti la parte del leone la fa Bazzanella, davvero incontenibile, autore della 4 reti trentine, che non bastano perchè la squadra di Pittini, con grande cuore e carattere, riesce sempre a rimontare. Di Chtoui, Goranovic, autorete di Chavi e rigore di Della Bianca, le reti che valgono un altro passettino importante verso la tranquillità.  Debacle invece per il Maccan Prata travolto con un sonoro 9-0 a Verona. Scaligeri che chiudono la pratica nel primo tempo, avanti 5-0 con la tripletta di Amoroso ed il centro di Leleco, pura accademia nella ripresa  dove sale in cattedra Donin, anche per lui tripletta, ed il sigillo di Ziberi.
Sugli altri campi dicevamo del big match di Maser dove l'Altamarca con un primo tempo perfetto chiuso avanti 3-0, doppietta di Ouddach e centro di El Jhoari, scava il break decisivo con un Chiuppano che nella ripresa prova a farsi sotto con Pedrinho e Liberti, ma lo scatenato El Johari con altre due reti chiude la sfida sul 5-3 finale che porta a +7 la capolista sui vicentini e +8 sul Verona. Una partita in meno per le due contendenti al titolo che però è proprio lo scontro diretto tra loro.

In zona play off può invece dire la sua il Belluno il quale resta in scia al quinto posto superando il Miti Vicinalis con l'insolito, per il calcio a 5, punteggio di 1-0. Il jolly da 3 punti lo pesca Gheno. In coda lì'asticella della quota salvezza si alza ancora complice un’altra impresa esterna del Futsal Giorgione che dopo aver espugnato in serie Pordenone e Vazzola, concede il tris sbancando nello scontro diretto Cornedo per 5-4. Un gran colpo visto che ad inizio ripresa i padroni di casa conducevano per 4-2, protagonista Del Mestre autore di una tripletta assieme a Bertello e Ayyoub. La situazione in coda diventa complicata per Palmanova che vede i play-out a 4 punti e la zona salvezza a 6, Cornedo e Rovereto le antagoniste che la squadra di Criscuolo dovrà affrontare a breve in sfide davvero senza domani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 27/02/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08512 secondi