Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE D - L'armonia del Chions contro l'attacco atomico dei "lupi"

Domani al Tesolin arriva la Luparense, quinta della classe e già capace di realizzare 39 gol. Rossitto: "Dovremo alzare ancora la concentrazione e disputare una prova maiuscola. Ci siamo preparati per riuscirci"

Ci riprova, il Chions, a "espugnare" il Tesolin, il terreno di gioco amico: domenica, con fischio d'inizio alle 14.30, i gialloblù ospiteranno la lanciata Luparense con il proposito di dare continuità alla rimonta salvezza anche in casa, dove fin qui sono arrivati appena 2 pareggi e maturate addirittura 9 sconfitte. Un bilancio da ribaltare e Fabio Rossitto suona la carica: "Con le prestazioni e i risultati di questi ultimi 2 mesi abbiamo rinvigorito la fiducia nelle nostre possibilità; ci credevamo prima, tanto più ci crediamo adesso. C'è grande armonia in spogliatoio e siamo supportati da una società straordinaria. Abbiamo preparato bene la partita di domani, una partita che sarà particolarmente impegnativa perché la Luparense è complesso attrezzato per disputare un campionato di vertice e sta attraversando un buon momento di forma. Noi dovremo riuscire a tenere alta la concentrazione perché affrontiamo una squadra che in attacco sa veramente fare male: dispongono di elementi tecnici, ma anche di fisicità e mestiere, per cui dovremo sfoderare una prestazione maiuscola per riuscire a imporci. E ci siamo preparati per poterci riuscire". 
Rossitto continuerà a giostrare i suoi guerrieri; del resto, una caratteristica distintiva del Chions è proprio l'avere 20 e passa elementi tutti in grado di tenere il campo e contribuire alle fortune della squadra. 
La Luparense si presenterà al Tesolin da quinta della classe (34 i punti all'attivo) e brandendo il secondo attacco più prolifico del girone (insieme al Trento e alle spalle della Manzanese): Santi e compagnia bella hanno già tuonato 39 volte, vincendo 10 gare (5 in casa e altrettante in trasferta), ma perdendone 8 con 30 reti incassate. Insomma, i "lupi" azzannano che è un piacere, ma sono anche perforabili. E il Chions, poco ma sicuro, ci proverà. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 27/02/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08108 secondi