Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE D - De Agostini: tutti insieme dobbiamo venirne fuori

Il terzino-goleador del Cjarlins Muzane commenta la situazione a sconfitta con il Montebelluna ancora calda: "E' un momento difficile, che si supera lavorando ancora di più e preparando al meglio la prossima partita. Retrocessione? Non bisogna avere paure del genere, ma avere un atteggiamento positivo. Dopo l'infortunio e il virus volevo giocare a tutti i costi per aiutare la squadra; conto di mettermi sotto per recuperare presto una buona condizione"

E' un passaggio complicato quello che sta vivendo il Cjarlins Muzane. E Michele De Agostini non si sottrae al fuoco di fila dei cronisti. Il terzino-goleador oggi è tornato in campo dopo essersi gettato alle spalle la positività al Covid, con relativa quarantena a casa, e la mano ingessata. Un rientro atteso ma reso triste dalla sconfitta patita al Della Ricca col Montebelluna. Michelone dichiara: "Sicuramente è un momento difficile, ne siamo molto dispiaciuti. Come se ne esce? Lavorando ancora più sodo, togliendosi queste scorie negative, perché c'è un'altra partita a cui pensare, la prossima, l'unica maniera è quella, ritrovando fiducia in noi stessi e cercando di fare di più. La retrocessione? Non penso che bisogna avere paure del genere, bisogna semmai pensare positivo, indubbiamente la responsabilità è tutta nostra, in campo ci andiamo noi giocatori, adesso bisogna voltare subito pagina e preparare alla perfezione la prossima trasferta".

Oggi è rientrato De Agostini, ma alla lista degli indisponibili si sono aggiunti Tobanelli e Longato...

"E' un momento difficile anche per le assenze, abbiamo avuto altri due-tre ragazzi che oggi non potevano esserci, indubbiamente situazioni del genere non aiutano, ma bisogna comunque scendere in campo in 11 e dare il massimo, è capitato anche ad altre squadre, essere in emergenza deve semmai stimolarci a moltiplicare impegno e dedizione. La gara? Abbiamo anche avuto un paio di occasioni per raddoppiare, poi abbiamo commesso un errore, quando si va sotto però le partite non sono finite , bisogna reagire, risalire la corrente, abbiamo provato a recuperare e, si sa, si lascia qualche spazio in più e può succedere di subire il 3-1 come è accaduto col Montebelluna". 

E Michele De Agostini come sta? 
"Mi sono allenato solo nell'ultima settimana, volevo a tutti i costi giocare, due giorni fa mi sono tolto il gesso, non ci voleva il virus che mi ha costretto a stare a casa; nei prossimi giorni mi metterò sotto per recuperare rapidamente una buona condizione così da aiutare la squadra. Tutti insieme dobbiamo venirne fuori". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 28/02/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,14372 secondi