Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE D - Trento, così non vale. Quanti ribaltoni!

Ancora un rigore dubbio permette alla capolista di sbancare Arzignano e rispondere alle convincenti vittorie colte da Manzanese e Clodiense. Il Chions rallenta la Luparense, il Cjarlins Muzane cede con il Montebelluna. Colpaccio del Mestre a Porto Tolle, la Virtus Bolzano demolisce l'Adriese, mentre il derby premia il Belluno. Non si arresta la scalata del Sedico

Eh no, così no! Ancora un rigore, un rigore dubbio, molto dubbio, anzi, che non c'era, aiuta il Trento a mantenere alta la velocità di crociera, tamponando il tentativo di rimonta di Manzanese e Union Clodiense Chioggia, oggi brillanti ben più della capolista.
Minuto 75' ad Arzignano, rimessa laterale per il Trento, pallone scodellato in area, contrasto normale tra attaccante e difensori, forse c'è un tocco con il braccio, l'arbitro decreta la generosissima massima punizione ai gialloblù in divisa bianca, quelli dell'Arzignano protestano, ma non c'è nulla da fare e Gatto dal dischetto concretizza l'occasionissima.
Vince il Trento, gli rispondono alla grande Manzanese e Union Clodiense. Gli arancione a Campodarsego ritrovano anche l'incisività in fase conclusiva, e si impongono per 4-1. Ma erano stati i biancorossi a rompere per primi il ghiaccio con il solito Akammadu. Con due gol per tempo (il primo in maglia orange del satanasso Boscolo Papo) la squadra di Vecchiato prosegue la corsa, ritrovando anche il sorriso e l'esultanza di Fyda, che spezza il digiuno: e si sa cosa conti per un attaccante segnare. Dal canto loro i lagunari di Andreucci disinnescano la mina Este, che si concede troppo presto alla Clodiense, e anche con sfortuna (si veda l'autogol di Pasha). 
Ritorna a vincere il Belluno e lo fa nel match più sentito, il derby con l'Union Feltre: anche qui matura il ribaltone, bomber Benedetti (13 centri) lancia i verdegranata, ma nella ripresa Masoch e Petdji danno ragione ai padroni di casa.
Non tiene il ritmo di chi la precede in classifica la Luparense, che al Tesolin non riesce a domare il Chions: Florian colpisce presto (difesa friulana che si fa uccellare da un lancio a lunghissima gittata), Torelli al 17' firma il pareggio con un destro fenomenale e indirizzato nel "sette" della porta dei vicentini. Poi poco da segnalare, i "lupi" collezionano angoli, restano in dieci per l'espulsione di Venitucci e nell'ultima mezz'ora è la formazione di Rossitto a provare con più insistenza la via del successo pieno. 
E' una domenica da dimenticare per Cjarlins Muzane ed Adriese. I friulani non riescono a gestire il vantaggio firmato da Sottovia perché prima dell'intervallo il Montebelluna resuscita e con l'uno-due di Lukanovic e Fasan cambia faccia all'incontro. In avvio di ripresa Franceschini piazza il tris e per la squadra di Princivalli (secondo ko di fila e terzo dall'inizio del girone di ritorno) è notte fonda. 
L'Adriese a Bolzano viene travolta da una Virtus che in casa sa inserire il turbo. Timpone, i due Kaptina e Gulic confezionano il terrificante 5-0 che ridimensiona le velleità dei granata. 
Non si ferma la scalata del San Giorgio Sedico, che risponde espugnando il Montindon al Daspo rifilato a mister Tiozzo; pure l'Ambrosiana cade dopo essere passata a condurre, nella ripresa Serena e Ostojic rendono infatti ininfluente la rete di Perinelli. E se Cartigliano - Caldiero è l'unica sfida che non regala gol, Delta - Mestre rilancia gli arancioneri, che si impongono a Porto Tolle capitalizzando la segnatura di Telesi arrivata poco prima dell'intervallo. Per il Delta è un ko che brucia e che rende ancora più complicata la rincorsa ai piani alti della classifica a meno di non riuscire a sfruttare al massimo la raffica di recuperi che i biancocelesti dovranno disputare.  
 
RISULTATI E MARCATORI (quarta di ritorno)

CJARLINS MUZANE - MONTEBELLUNA 1-3
Gol: 21' Sottovia, 35' Lukanovic, 39' Fasan, 53' Franceschini

CHIONS - LUPARENSE 1-1
Gol: 7' Florian, 18' Torelli

CAMPODARSEGO - MANZANESE 1-4
Gol: 5' Akammadu, 16' Boscolo Papo, 37' Moras, 80' Fyda, 94' Casella (rig.) 

AMBROSIANA - SAN GIORGIO SEDICO 1-2
Gol: 24' Perinelli, 68' Serena, 86' Ostojic

ARZIGNANO VALCHIAMPO - TRENTO 0-1
Gol: 76' Gatto (rig.) 

BELLUNO - UNION FELTRE 2-1
Gol: 6' Benedetti, 64' Masoch, 77' Petdji

CARTIGLIANO - CALDIERO 0-0
Gol: 

DELTA PORTO TOLLE - MESTRE 0-1
Gol: 41' Telesi

ESTE - UNION CLODIENSE CHIOGGIA 0-3
Gol: 5' Ndreca, 21' Pasha (autogol), 87' Gioè

VIRTUS BOLZANO - ADRIESE 5-0
Gol: 27' Timpone, 51' Elis Kaptina, 53' Arnaldo Kaptina, 58' Timpone, 84' Gulic

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 28/02/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,10049 secondi