Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE D - Cjarlins: cambiare o aspettare il verdetto del Baracca?

Dopo la sconfitta con il Montebelluna il presidente Vincenzo Zanutta si interroga sulle prossime mosse: in bilico il tandem Princivalli - Godeas. Ci sono a disposizione, compresi i recuperi con Campodarsego e Delta, ancora 54 punti...

Che sia una stagione stregata ormai è chiaro, ma quello che succederà nelle prossime settimane al Cjarlins Muzane sarà comunque fondamentale anche per preparare le sfide future. La sconfitta col giovane e balbettante Montebelluna ha indotto il presidente Vincenzo Zanutta e i suoi collaboratori a esaminare con attenzione una volta ancora la situazione, complicatasi anche alla luce di una classifica che si è accorciata nella zona a rischio e dintorni. Serve insomma trovare la chiave di volta per evitare rischi ulteriori e, possibilmente, costruire qualcosa che si riveli utile nella prossima stagione. Oggetto di valutazione è anche il lavoro svolto dal tandem Princivalli - Godeas: nella rosa delle papabili ed eventuali alternative figurano tra gli altri Alessandro Lenisa, Pino Vittore e l'interno Thomas Randon
E' anche possibile che la decisione sia rimessa all'esito della trasferta allo stadio Baracca di Mestre, contro una formazione che all'andata dominò l'undici friulano, sconfitto pesantemente (1-5 per gli arancioneri veneziani). Ma quello era un altro Mestre, a cui tutto riusciva facile. 
Il Cjarlins Muzane deve ancora recuperare le gare con Campodarsego e Delta, entrambe al Della Ricca. Poi, alla ripresa del campionato (23 marzo) è in programma il derbissimo con la Manzanese. Insomma, la stagione è compromessa, ma in palio restano ancora l'enormità di 54 punti: da qui l'importanza delle prossime e non facili né scontate scelte. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 02/03/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,11602 secondi