Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE D - Derby risolto al primo minuto. Lupi quarti

Gol lampo di Baccolo, la Luparense si impone sul Campodarsego, che resta invischiato nella zona a rischio della classifica

LUPARENSE – CAMPODARSEGO 1-0
Gol
: al 1' Baccolo

LUPARENSE: Bacchin, Meneghini (83' M. Zanella), G. Zanella, Munaretto, Rubbo, Beccaro, Fracaro (81' Cenetti), Chajari (60' Finocchio), Florian, Baccolo, Santi (60' Menato). Allenatore: Zanini.

CAMPODARSEGO: Trezza, Boscolo Bisto, Proto, Finazzi, Montin, Gentile, Tardivo (71' Scapin), Busetto (29' Conti), Akammadu, Petrilli, Salata (46' Bartoli). Allenatore: Ballarin.

ARBITRO: Guido Verrocchi (Sulmona). AssistentiPaolo Cufari (Torino) e Anthony Cusumano (Collegno).

NOTE - Ammoniti Petrilli, G. Zanella, Finazzi, Beccaro e Baccolo. Calci d'angolo 11-5 per la Luparense. Recupero: 1' e 4'.

Anche il derby di ritorno premia la Luparense. Che conferma l'attuale supremazia sul Campodarsego, bissando la vittoria (2-0) ottenuta nella fase ascendente del campionato. A San Martino di Lupari i padroni di casa si impongono di misura, facendo fruttare il gol lampo segnato dopo un minuto appena da Baccolo. Il quale, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, sorprende la difesa biancorossa, ancora in carburazione, giustiziandola. Su tale episodio la squadra di Zanini costruisce l'affermazione, che arriva al termine di un match più tattico e agonisticamente tirato che bello, con poche opportunità per segnare per entrambe le formazioni.
Meglio la Luparense nei 45' iniziali, mentre prova con più determinazione a rispondere il Campodarsego nella ripresa, rendendosi però pericoloso solamente sulle palle inattive e con la traversa colpita da Conti. Sull'altro fronte Melandri, subentrato a Santi allo scoccare dell'ora di gioco, va invece vicinissimo al raddoppio. 
Con l'ordierna vittoria la Luparense raggiunge a quota 38 (ma con due gare disputate in più) il Belluno sul quarto gradino della graduatoria, mentre l'undici di Ballarin resta inchiodato a 19 punti, una buona notizia per Cjarlins Muzane e Chions, che stanno facendo corsa anche sui biancorossi padovani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/03/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07875 secondi