Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

MANIAGO V. - Mussoletto: Manzanese super, il Chions tenga duro

Il tecnico della formazione pordenonese invita alla pazienza: "Ci sono tanti contagi e non si può scherzare con questo virus, servono regole precise finchè non ne usciremo". E sul Cjarlins Muzane: "Dispiace per il campionato che stanno facendo perchè sono una squadra costruita per far bene, penso ci sia un po' di confusione"

Stare senza calcio non è facile, soprattutto per chi ha dedicato gran parte della propria vita su un prato verde. Restare fermi non è facile ed i pensieri degli addetti ai lavori sono spaccati, da una parte chi vuole ripartire il prima possibile, magari in estate, dall'altra chi predica calma e pazienza. Tra questi ultimi c'è anche mister Giovanni Mussoletto, tecnico del Maniago Vajont che milita nel campionato di Promozione.

Il tecnico sa quanto sia pericoloso il virus che ci attanaglia da ormai più di un anno ed invita al rispetto delle regole e ad una ripartenza che dovrà avvenire solo in totale sicurezza: "C'è molta voglia di ripartire ma dobbiamo stare attenti perchè i contagi ci sono ancora e non si può scherzare. Lo dico sapendo cosa significa contrarre questo brutto virus perchè l'ho avuto e sono stato anche parecchio male. Bisogna avere regole precise finchè non si potrà rivedere la luce in fondo al tunnel".

NUOVO FORMAT - "Mi sembra strano, sono dell'avviso che bisognerebbe giocare tutti oppure nessuno, poi ognuno è libero di decidere in casa propria ma in questo caso non sono molto d'accordo".

RIPARTENZA A MAGGIO - "Potrebbe essere un ragionamento giusto se fra un paio di mesi saremo tutti liberi. Fare un torneo a porte chiuse non ha senso. Devo dire che vedo piuttosto difficile lo scenario di rivedere il pubblico già a metà maggio ma lo spero, andrei in campo per primo, ma dobbiamo aspettare ulteriori cambiamenti di questa situazione".

SERIE D - "Ho visto attraverso le dirette sui social, più di qualche volta la Manzanese e mi sembra molto ben strutturata: ha un'idea di gioco ed ottimi giocatori, devo dire che non ho visto molte squadre a questo livello in Serie D. Dispiace, invece, per il Cjarlins Muzane, perchè è una squadra costruita per fare bene, ma ha trovato a faticare la sua indentità di squadra. Per quanto riguarda il Chions del mio amico Fabio Rossitto, ho visto che fa un po' di fatica ma devono rimanere un gruppo unito e lottare su ogni palla perchè solo così potranno uscirne bene. Il campionato è ancora lungo, non si sa quante retrocessioni ci saranno quindi devono assolutamente restare attaccati alle altre. Sono fiducioso, possono farcela".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 30/03/2021
Tempo esecuzione pagina: 0,12489 secondi