Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE D - Kabine "grazia" il Cjarlins Muzane

Undicesima patta stagionale per la formazione di Princivalli, che non riesce a battere l’Adriese. L’atteso ex fallisce una rete clamorosa, poi succede di tutto. Padroni di casa avanti grazie a Butti, rimonta ospite e 2 - 2 finale di Bussi

CJARLINS MUZANE – ADRIESE      2 - 2
Gol:
9’st Butti, 18’st Scapin 26’st Rosati, 36’st Bussi

CJARLINS: Moro, Ndoj (20’st Zuliani), Gigli, Tobanelli (32’st Volas), Daniele Beltrame (25’st Sautto), De Agostini, Forestan, Longato (37’st Buratto), Tonelli, Butti (20’st Spetic), Bussi. A disposizione: Asquini, Tonizzo, Radujko, Pez. Allenatore: Princivalli.

ADRIESE: Marocco, Tiozzo, Boscolo, Colman Castro (32’st Scarparo), Vecchi (20’st Addolori), Hermes (17’st Cavallari), Scapin, Gemmi, Paolo Beltrame, Rosati (38’st Rosso), Kabine. A disposizione: Causin, Pagan, Bonini, Ferro, Maniero. Allenatore: Mattiazzi.

ARBITRO: Gai di Carbonia. Assistenti: Prestini di Pavia e Arizzi di Bergamo.

NOTE: gara a porte chiuse. Pomeriggio soleggiato, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Paolo Beltrame, Daniele Beltrame, Tobanelli, Scapin, Bussi, Boscolo, Tiozzo. Angoli: 1 - 0 per il Cjarlins. Recupero: 3’ + 4’.

CARLINO. Il Cjarlins Muzane si conferma la formazione più pareggiante del  campionato (11 patte, come Este e Caldiero): se con l’Adriese era attesa la vittoria arriva, invece, l’ennesima spartizione del bottino. La terza consecutiva. Un punto buono per la classifica, ma che non allontana definitivamente l’incubo play - out.

Uno dei motivi di richiamo del pomeriggio carlinese era costituito dal ritorno da avversario del discusso ex Kabine, che si è mosso da riferimento centrale e si porta sulla coscienza (come vedremo) la macchia di un errore imperdonabile per un bomber della sua caratura.

L’approccio degli arancio - celeste non sarebbe malaccio. Già al 4’, infatti, De Agostini pesca Butti nel cuore dell’area: la rapida giravolta si infrange sul cranio di Vecchi. Interessante è la replica dell’Adriese: Rosati scodella al centro e Paolo Beltrame…sventa la minaccia, colpendo il cuoio come peggio non si potrebbe. L’11 nemico sembra non essere proprio in giornata: su servizio di Kabine cicca infatti, clamorosamente, a pochi passi da Moro. Non contento, per completare l’opera, si procura pure il primo giallo del pomeriggio. Al 20’ è invece Longato ad impegnare Marocco con un sinistro dalla periferia. Al 29’ c’è la seconda ammonizione a carico di Paolo Beltrame (intervento “focoso” su Forestan) ma, sul lancio precedente, Kabine galleggiava in posizione di fuorigioco. L’arbitro, consultato l’assistente, cancella tutto, sanzione disciplinare compresa. Anche se, regolamento alla mano (trattandosi, nel caso, di “fallo di imprudenza”), il Beltrame ospite sarebbe dovuto finire anzitempo sotto la doccia. Errore tecnico? Crediamo tutti finirà in cavalleria.
Il Cjarlins si ripropone ma, prima Bussi e poi Butti, non concretizzano un’occasione molto più che favorevole. Intanto, torna vicina al gol l’Adriese. Corre il minuto 33 e Rosati batte a colpo sicuro: Gigli si sostituisce a Moro e, nei pressi della linea, spazza.

Primo scossone della ripresa tra l’ 8 e il 9’ minuto: Kabine - dopo aver saltato Gigli e seduto Tobanelli - si divora una rete già fatta (Moro salva di piede); poi, su ribaltamento, De Agostini sforna un cross dei suoi: Butti sale in cielo e, di testa, sorprende Marocco. E’ la quinta rete stagionale per la punta triestina. Ma il vantaggio carlinese dura lo spazio di un mattino: al 18’ Scapin, servito da un compagno e agevolato da libertà eccessiva, batte a colpo sicuro, fulminando Moro. Passano 8’ e l’Adriese comanda. Paolo Beltrame stavolta la combina giusta, speculando sulle incertezze di Gigli (secondo tempo non all’altezza del primo) e innescando Rosati. La gran botta mancina sotto la traversa sarebbe troppo anche per… Neuer.
Il Cjarlins sembra al tappeto ma, ritrovato nuovo vigore, al 36’ agguanta il pari. Il motore di avviamento è sempre De Agostini: cross e mischia sbrigliata positivamente da Bussi grazie anche ad una “spizzata” di Volas. Princivalli vuole giustamente provare a vincerla e spende pure la fiche Buratto il quale, appena entrato, impegna Marocco. Fine delle emozioni, ci si rivede dopo Pasqua. Quando il Cjarlins non potrà cavarsela soltanto con i pareggi. (r.z.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://i.imgur.com/UAhiBWb.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 01/04/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,12675 secondi