Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SERIE D - L'Ambrosiana sbrana la brutta copia della Manzanese

Al Montindon la squadra di Vecchiato colpisce per prima, ma poi deve arrendersi alle incursioni dei padroni di casa. Finisce 4-1 per i veronesi. Felipe e compagni incappano, complice il caldo, nel classico pomeriggio storto

AMBROSIANA – MANZANESE 4-1 (p.t. 3-1)
Gol: al 16’ deviazione di Veips su tiro di Moras, al 27' Metlika, al 33' e al 38' Rabbas, al 73' Righetti

AMBROSIANA: Marinaro, Menini, Perinelli, Maccarone, Veips, Biasi, Metlika, D’Orazio (39’st Testi), Rabbas (30’st Giordano), Alba (23’st Righetti), Menolli (45’st Avdullari); a disposizione Scalera, Dall’Agnola, Merci, Bertoli, Leggero. Allenatore Tommaso Chiecchi.

MANZANESE (4-3-3): Da Re, Zupperdoni, Calcagnotto, Felipe Dal Bello, Cestari, Casella (15’st Gnago), Boscolo Papo, Nchama (30’st Nastri), Moras, Nicoloso (15’st Duca), Fyda (33’st Bradaschia); a disposizione Calligaro, Cecchini, Bevilacqua, Mikaila, Delle Case. Allenatore Roberto Vecchiato.

ARBITRO: Guido Iacopetti della Sezione di Pistoia. Assistenti Giacomo Bianchi di Pistoia e Massimo Vagheggi di Arezzo.

NOTE – Ammonito D’Orazio al 41’; calci d’angolo 6-2 per l’Ambrosiana; recupero 0’ e 5’.

SANT’AMBROGIO DI VALPOLICELLA – Oggi, al “Montidon”, Ambrosiana e Manzanese si giocano una buona fetta di stagione. Sul loro campo i veronesi si trovano a loro agio e molto spesso “fanno male” alla squadra ospite; con due gare ancora da recuperare, una vittoria con gli “orange”, oggi in maglia bianca, potrebbe voler dire molto nella corsa per la salvezza. Da parte loro i manzanesi, secondi in classifica e reduci dalla convincente vittoria nel derby con il Chions, devono far loro i tre punti in palio se vogliono, nel recupero di mercoledì prossimo (valido per il girone d’andata), presentarsi in casa della capolista Trento con, al massimo, gli attuali 5 punti di distacco.
Nella squadra di casa fa il suo esordio il difensore della nazionale under 21 lettone Veips, proveniente dalla Virtus Verona (Serie C) e con precedenti nella Primavera della Sampdoria. Inizio aggressivo dell’Ambrosiana, ma è la Manzanese a passare in vantaggio al 16’: Moras va via in area sulla destra, mette una palla forte al centro trovando il tocco di Veips, che collabora involontariamente con il trequartista friulano a eludere l'intervento del portiere di casa.
Il caldo fuori stagione porta a ritmi blandi, è comunque sempre l’Ambrosiana a dare più ritmo alla gara e, al 20’, la squadra di casa ha un’occasionissima per riequilibrare la gara quando Rabbas “mette” Perinelli solo davanti a Da Re, che riesce a parare con i piedi. Il pareggio non tarda comunque ad arrivare, infatti Metlika al 27’, con un bel tiro dalla distanza, sorprende Da Re, complice probabilmente una deviazione, con pallone che si infila a fil di traversa. Siamo al 33’ quando l’Ambrosiana effettua il sorpasso con Mohamed Rabbas che, tutto solo, appoggia in rete da due passi il cross dalla destra di Menini.
Passano solo cinque minuti e l’Ambrosiana trova il terzo gol, sempre con Rabbas che va via in velocità e batte Da Re per il 3-1. Ancora una volta colpevole una troppo lenta difesa della Manzanese. Il primo tempo si chiude con il meritato doppio vantaggio della squadra di casa.
Nella ripresa parte subito forte l’Ambrosiana, resistono comunque i friulani grazie alle chiusure di Felipe e di Zupperdoni. Al quarto d’ora mister Vecchiato cambia Casella e Nicoloso con l’innesto di Gnago e Duca. I cambi sembrano per un po’ sortire effetto e, al 17’, un colpo di testa di Felipe, su corner conquistato da Gnago e battuto da Boscolo, termina fuori di un soffio. Ma il “cambio di regime” dura poco per una Manzanese irriconoscibile che, al 28’, subisce il quarto gol con Righetti che, di testa, sorprende nuovamente la difesa della seconda forza del campionato.
La Manzanese continua nel suo atteggiamento di squadra distratta, lenta e svogliata (sarà causa del primo caldo, fuori stagione?), mentre l’Ambrosiana, nel recupero, va vicina al suo quinto gol con Giordano che, saltato anche Da Re, si vede respingere sulla linea, dal rientrante Cestari, la conclusione a porta sguarnita. La Manzanese incappa quindi in una giornata no e la distanza dal Trento, che ha pareggiato in casa contro il Mestre, si allunga a 6 punti.

Andrea Citran

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 01/04/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08711 secondi