Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


AI RAGGI X - Gol di Moras? Gli allenatori si dividono

Abbiamo sentito cosa ne pensano alcuni dei tecnici regionali sull'episodio dell'attribuzione del gol della bandiera segnato dalla Manzanese sul campo dell'Ambrosiana. Il presidente dell'Aia regionale, Andrea Merlino, non si pronuncia: "Sarebbe un'interpretazione personale..."

Sulla paternità o meno del gol della Manzanese al Montindon, fortino della scatenata Ambrosiana (4-1 per i veronesi l'esito choc del match), abbiamo interpellato alcuni addetti ai lavori, mostrando loro le immagini dell'azione e chiedendo di fornirci unìopinione sull'episodio, così da sciogliere il dubbio: la rete è da assegnare a Marco Moras o da considerare autogol del rossonero Veips
E' istituzionale la risposta al quesito formulata del presidente dell'Aia regionale Andrea Merlino: "Sinceramente non saprei, gli arbitri non segnano i marcatori, ma solo il minuto in cui si verifica una segnatura. Se rispondessi la mia sarebbe un'interpretazione personale". 
Il tecnico del Chiarbola Ponziana, Mario Campaner, sostiene: "Vista la grandissima ammirazione per il talento di Moras, che reputo il giocatore più forte della serie D, sarei tentato di attribuirgli il gol... anche se la sensazione è che il suo fosse un cross non indirizzato nello specchio della porta: quindi autogol".
Luca Ciccio Salgher, timoniere del Codroipo, la pensa così: "Sicuramente la deviazione c’è, comunque dall’angolazione delle immagini non si capisce se il tiro/cross è indirizzato o meno nello specchio della porta; io sono dell’idea di premiare la giocata dell’attaccante piuttosto che sottolineare l’infortunio del difensore, poi Moras se lo merita anche per la grande stagione che sta disputando".
E' un giudizio secco quello emesso da Fabio Rossitto, condottiero del Chions: "Gol di Moras".
Michele Campo, allenatore della Primavera della Triestina, dichiara: "Da quello che vedo lo darei a Moras; il tiro è sicuramente deviato ma mi sembra indirizzato in porta".
Secondo Stefano Caiffa, mister della Virtus Corno "l'impressione è che non si trattasse di un tiro in porta e quindi la deviazione del difensore rientra nella sfera degli autogol. Però giudicare una cosa del genere guardando un video al telefonino è molto, molto complicato, quindi il dubbio rimane". 
Fabio Pittilino, allenatore del Torviscosa, nella sua disamina si riferisce alla circolare esplicativa di queste situazioni: "A me pare che la situazione del video sia quella del punto 1, paragrafo B, ossia che quando un giocatore devia nella propria porta un tiro, un cross o un passaggio di un avversario non indirizzato nello specchio della porta trattasi di autogol". 
Il decano dei tecnici udinesi, Gianni Tortolo, allenatore della Pro Cervignano, valutato il caso attribuisce il gol a Marco Moras. E della stessa opinione si dichiara essere anche Gigi Sandrin, timoniere del Brian Lignano. 
Infine, Vincenzo De Sio, mister del Primorec, così valuta l'episodio: "Il video non fornisce una buona prospettiva di visione: a me sembra un bel diagonale verso la porta per cui sono dell'idea di assegnare la rete al trequartista della Manzanese".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/04/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,10616 secondi