Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


MANZANESE - Vecchiato: «A Trento per la storia»

Il recupero mette di fronte la prima contro la seconda del girone. «Volontà, sacrificio e lavoro per arrivare a questo punto. Le motivazioni sono tantissime per cercare di portare a casa un grande risultato». Gnago recuperato, tutti a disposizione per il big-match

Non è semplicemente un recupero, è la partita della stagione quella che la Manzanese si appresta a disputare al “Brianteo” contro la capoclasse Trento. Uno scontro fra titani, divisi da 6 punti, con i padroni di casa ancora imbattuti sul loro rettangolo ma con una difesa non prettamente ermetica viste le 13 reti subite colà finora.
Nella consueta conferenza stampa mister Roberto Vecchiato sottolinea che poter giocare una partita simile è figlia della volontà, sacrificio e lavoro per arrivare a giocarsi la vetta, o quantomeno a mettere il sale sulla coda ai trentini. «Giocheremo una partita importante non solo per la classifica, ma per la storia della Manzanese. Le motivazioni sono tantissime – fa presente il tecnico – per cercare di portare a casa un grande risultato».
La squadra arriva da un prestazione non felice, una secca sconfitta ma Vecchiato non si preoccupa: «La partita di domani non avrà scorie della precedente gara, se siamo noi stessi possiamo far bene, fare una prestazione di spessore. Per arrivare a questa match-clou abbiamo lavorato tanto in questi mesi, crescendo molto. Eravamo partiti con l’obiettivo della salvezza ed ora siamo in corsa per il primo posto, ma ancora non abbiamo fatto nulla».
Quel che s’attende Vecchiato del Trento lo ha chiaro: «E’ una squadra molto compatta e umile, gli attaccanti danno un contributo anche in fase difensiva. Noi stiamo bene, tutti sono a disposizione, compreso Gnago. La partita può essere risolta anche con la giocata di un singolo, entrambe di qualità ne hanno da vendere».


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/04/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,10720 secondi